domenica 16 dicembre 2018
In foto: Un'interrogazione firmata da 12 consiglieri emiliano-romagnoli del PD chiede alla Commissione Trasporti e al Ministro Matteoli di intervenire su Trenitalia per i tagli ai collegamenti con Cattolica.
di    
lettura: 1 minuto
ven 17 giu 2011 17:49 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Con i tagli delle fermate dei treni a lunga percorrenza alla stazione di Cattolica – Gabicce – San Giovanni in Marignano – spiega la parlamentare riminese Elisa Marchioni, prima firmataria – “Trenitalia dal 2010 ha più che dimezzato il numero delle fermate alla stazione di Cattolica dei treni di lunga percorrenza., quelli classificati IC e quelli classificati ESCity». penalizzando un bacino da 65.000 utenti, oltre che un importante polo turistico.
Nell’interrogazione in Commissione si ricostruiscono i tagli avvenuti dal maggio 2010: «non fermano più a Cattolica giornalmente 8 intercity provenienti da Bolzano, da Torino, da Venezia , da Crotone, da Lecce, da Venezia, da Bari, da Milano – si legge – compensati dal giugno di quest’anno da soli due treni regionali provenienti da Piacenza. Si parla anche delle sovvenzioni che riceve Trenitalia dallo Stato: «nel 2010, 250 milioni di euro per 30 milioni di Km».
Oltre alla Marchioni, hanno firmato l’interrogazione i deputati Marchi, Marchignoli, Miglioli, Zampa, Lenzi, Motta, Albonetti, La Forgia, Demicheli, Bratti, Castagnetti, Benamati.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna