lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Sabato alle 15 a Palazzo Mediceo il Comune di San Leo e il Laboratorio di Studi sulle città promuovono un convegno sulle tecniche tradizionali e il restauro delle città storiche. Al Forte alle 18 la cerimonia per la cittadinanza onoraria al Professor Umberto Eco. Roberto Benigni leggerà brani scelti dai suoi romanzi
di    
lettura: 2 minuti
mar 7 giu 2011 10:03 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Sabato 11 giugno, alle 15, a Palazzo Mediceo, Il Comune di San Leo e il Laboratorio di Studi sulle città (Istituto di Studi Superiori dell’Università degli Studi di Bologna) promuovono, con la collaborazione del Ministero Francese dell’Ambiente (programma Paysages & Développement Durable), della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Rimini e con il sostegno di UniCredit un convegno sulle tecniche tradizionali e il restauro delle città storiche.
Vi parteciperanno Pier Luigi Cervellati, Giordano Conti, Pietro Laureano, Rosetta Borchia e Olivia Nesci. Apriranno i lavori Mauro Guerra, Sindaco di San Leo, e Raffaele Milani, Direttore del Laboratorio di Studi sulle città. Presiede Roberto Ricci, Presidente dell’ Ordine Architetti di Rimini, Concluderanno Massimo Bottini, consigliere nazionale di Italia Nostra, e Yves Luginbühl, Presidente del Comitato Scientifico del MEDD sul programma Paysages & Développement Durable. Il tema vuole mettere in evidenza l’importanza delle tecniche tradizionali di restauro che possono essere ancora oggi, nell’epoca della globalizzazione, le più coerenti e le più funzionali a una rivalorizzazione delle città antiche. E ciò nel contesto di un’interazione con l’ambiente e il paesaggio circostante, al fine di salvaguardare e affermare la dignità e la bellezza del territorio nel suo insieme. Non sono pochi i casi in cui proprio le tecniche tradizionali, proponendosi come esempio di eco-compatibilità e di secolare lavoro dell’uomo, riescono a offrire la migliore soluzione ad annosi problemi di sistemazione di luoghi storici. Gli antichi saperi e le pratiche artigianali sono in grado di ricreare, in una giusta armonia dei materiali e dei colori, le immagini del passato e le esigenze della modernità. Seguirà, al Forte, alle 18.00, su invito, la cerimonia per la cittadinanza onoraria al Professor Umberto Eco. Roberto Benigni leggerà brani scelti dai suoi romanzi. Tra le motivazioni che hanno favorito questo riconoscimento, l’immagine che il professor Umberto Eco ha dato della città antica capitale del Montefeltro: “La città più bella d’Italia? San Leo: una rocca e due chiese” (Umberto Eco, Venerdì di Repubblica 28 settembre 2007).

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna