martedì 23 aprile 2019
In foto: 'L’importanza di andare a votare il 12 e il 13 giugno per i quattro referendum su nucleare, privatizzazione dell’acqua e legittimo impedimento va oltre il merito rilevantissimo delle questioni a cui i cittadini italiani sono chiamati a rispondere'.
di    
lettura: 1 minuto
mar 7 giu 2011 13:08 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Se è vero che per gli ultimi 24 referendum sottoposti al giudizio dei cittadini è mancato il quorum (e questo, in alcuni casi, ha interrogato legittimamente sull’opportunità di promuovere quesiti che non sempre sono parsi avere una pregnanza tale da sollecitare la coscienza del Paese) proprio l’importanza dei temi in discussione, se non riscontrata da una partecipazione adeguata, rischia di seppellire uno strumento fondamentale, e come tale da esercitare con avvedutezza e responsabilità, di espressione democratica diretta previsto dalla nostra Costituzione.
Insomma, c’è un quinto referendum “occulto” al quale siamo chiamati a votare e che tocca direttamente la nostra responsabilità individuale di cittadini: ed è il referendum sulla qualità della nostra democrazia.
Vanificare lo strumento referendario ci impoverisce e restringe la ricchezza degli strumenti di democrazia a nostra disposizione.
E per me questo è un ottimo motivo aggiuntivo per andare a votare e invitare tutti a farlo.”

Altre notizie
Panico ma nessun ferito

Veicolo prende contromano l'A14

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna