martedì 11 dicembre 2018
In foto: Soddisfatto per il mantenimento dell'apertura al nido "L'Aquilotto" di Santa Aquilina, ma perplesso per le diverse linee tenute dall'assessore Zerbini e dal neo sindaco Gnassi. E' il commento di Fabio Pazzaglia, consigliere comunale di SEL - Fare Comune.
di    
lettura: 1 minuto
gio 9 giu 2011 17:01 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 12
Print Friendly, PDF & Email

Pazzaglia, a cui Gnassi aveva anticipato l’annuncio in un colloquio telefonico, plaude all’intenzione di salvare un asilo pubblico che aveva avuto il giudizio migliore nella relazione sulla qualità percepita sul servizio Nido d’infanzia.
Pazzaglia, in una nota, rileva però come fino a due settimane fa l’assessore uscente Zerbini dichiarasse che ‘I soldi per fare gli interventi ci sono ma per ora le spese sono state bloccate dal patto di stabilità… in un certo senso siamo stati costretti a questa scelta’. E sul destino della struttura – prosegue Pazzaglia – sentenziava: ‘Non sarà più un nido, è certo, ma verrà adibito a luogo di animazioni e incontro per bambini durante il pomeriggio’. Mentre nelle dichiarazioni di Gnassi – ricorda Pazzaglia – del patto di stabilità non è rimasta traccia. Idem per la nuova destinazione del plesso didattico alla quale faceva riferimento l’ex assessore”.
L’auspicio di Pazzaglia è che queste incoerenze in maggioranza non si ripetano e che alla guida dell’assessorato alla scuola ci sia una persona favorevole a un sistema misto pubblico-privato, e non sbilanciata sul privato.

(nella foto, il sopralluogo del sindaco Gnassi all’Aquilotto)

Altre notizie
di Lamberto Abbati
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO