mercoledì 19 giugno 2019
menu
In foto: Il riminese monsignor Giovanni Tani è il nuovo Arcivescovo della Diocesi Suffraganea di Urbino-Urbania-Sant'Angelo in Vado. La notizia è stata data dal Vescovo di Rimini, sua diocesi d'origine. Finora, Tani era Rettore del Seminario Romano Maggiore.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 24 giu 2011 12:53 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ arrivata alle 12 di oggi, in contemporanea con la sala Stampa Vaticana e il Vicariato di Roma, la notizia della nomina di monsignor Giovanni Tani a Vescovo di Urbino. A dare l’annuncio a Rimini è stato il vescovo, monsignor Francesco Lambiasi, davanti al Consiglio Presbiterale, riunito insieme con il Capitolo dei Canonici e il Collegio dei Consultori, esprimendo la gioia di tutta la Chiesa riminese per la nomina a vescovo di un proprio figlio.
Nato a Sogliano sul Rubicone l’8 aprile 1947, don Vanni – come lo ricordano i confratelli riminesi – ha studiato nei seminari di Rimini, Bologna e al Romano. E’ stato ordinato sacerdote dal vescovo Biancheri il 29 dicembre 1973 a Sogliano. Ha proseguito gli studi nelle pontificie università Lateranense (Licenza in Diritto canonico)e Gregoriana (dottorato in Teologia spirituale).
Dal 1974 all”85 è stato padre spirituale al Seminario diocesano di Rimini, dopodiché è stato chiamato a ricoprire lo stesso servizio all’interno del Seminario Romano maggiore. Dal 1999 al 2003 è stato parroco a Roma, nella parrocchia di Nostra Signora di Lourdes a Tor Marancia. Nel 2003 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato rettore del Seminario Romano maggiore, incarico che ha mantenuto fino a oggi.
Monsignor Tani – come ha comunicato il vescovo Lambiasi – sarà ordinato vescovo il pomeriggio del 17 settembre nella Cattedrale di Urbino.

(Newsrimini.it)

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
Le mille sfumature del giallo

Il Mystfest torna con un omaggio a Pinketts

di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna