giovedì 13 dicembre 2018
In foto: Argento per Eugenio Rossi nel salto in alto con 2,03. Bronzo per Barbara Rustignoli nei 100 ostacoli e per la staffetta 4x100 maschile. Martina Pretelli migliora il record sammarinese nei 200.
di    
lettura: 2 minuti
sab 4 giu 2011 18:15 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 7
Print Friendly, PDF & Email

Anche l’atletica leggera dà il suo prezioso contributo al medagliere sammarinese nei Giochi dei Piccoli Stati d’Europa 2011 in Liechtenstein -si legge in una nota-.

Nell’ultima giornata di gare della 14° edizione delle ‘mini Olimpiadi’, infatti, dalla squadra guidata come ufficiale da Linda Borgagni (segretario generale della Fsal) e dai tecnici Mauro Rossini (ct) e Alberto Andruszkiewicz (settore velocità), sono arrivate una medaglia d’argento e due di bronzo.

A mettersi il collo l’argento nell’impianto di Schaan è stato Eugenio Rossi nel salto in alto, dove il 19enne allievo di Giulio Ciotti e Andrea Pompa ha confermato tutti i suoi progressi: l’atleta biancazzurro ha superato l’asticella a 2,03 metri (1 centimetro in meno del suo personale e primato nazionale junior ottenuto un paio di settimane fa ai Societari di Imola) venendo preceduto solo dal cipriota Xenophontos, salito fino a 2,13, mentre l’altro sammarinese Matteo Mosconi ha chiuso sesto con la misura di 1,95. In particolare Rossi è entrato in pedana a 1,80, subito superato, poi ha varcato al secondo tentativo sia 1,90 che 1,95 e quindi al primo sia i 2,00 che i 2,03, prove decisive per il piazzamento finale visto che hanno commesso errori in più il cipriota Nikolaou e il lussemburghese Rutare, anch’essi arrivati a 2,03.

Sul terzo gradino del podio è invece riuscita a salire la 27enne Barbara Rustignoli nei 100 ostacoli, corsi in 15”34, a due centesimi dalla piazza d’onore colta dall’islandese Gudmundsdottir, mentre ha dominato la sprinter cipriota Dimitra Arachoviti, nettamente prima in 13”37.

Il terzo alloro per l’atletica del Titano, presente a Vaduz con dieci suoi rappresentanti, è giunto per merito della staffetta 4×100 maschile: il quartetto composto nell’ordine da Santos Nicolas Bollini, Ivano Bucci, Federico Gorrieri ed Enrico Morganti ha chiuso in terza posizione con il tempo di 42”21, alle spalle di Cipro e Malta, rispettivamente primo e secondo.

Analoga impresa non è invece riuscita alla staffetta veloce rosa (Eleonora Rossi, Martina Pretelli, Barbara Rustignoli e l’esordiente Alice Capicchioni, non ancora 15 anni), che si è dovuta accontentare della quinta posizione con il tempo di 49”13.

In precedenza Martina Pretelli, beffata mercoledì nei 100 metri quando aveva visto sfumare il podio per 1 centesimo dopo aver migliorato per due volte il primato.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO