domenica 16 dicembre 2018
In foto: I 27esimi Campionati Europei si sono svolti a Minsk, in Bielorussia.
di    
lettura: 2 minuti
mer 8 giu 2011 20:39 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La delegazione biancazzurra della ginnastica ritmica è rientrata lunedì scorso da Minsk (Bielorussia), dove ha partecipato ai ventisettesimi Campionati Europei.
A difendere i colori di San Marino c’erano le due atlete senior Elisa Cavalli e Giulia Di Lorenzo, accompagnate dal tecnico Loredana Colonna e dalla direttrice tecnica, Monica Leardini – si legge in una nota della Federazione Sammarinese Ginnastica -.
La squadra sammarinese era l’unica rappresentante, insieme agli onnipresenti ciprioti, dei piccoli Stati, in un contesto che radunava grandissime nazioni come Russia, Bielorussia, Francia, Spagna…
Le migliori 74 individualiste di tutto il mondo in rappresentanza di 33 nazioni si sono affrontate nel concorso generale e nelle 4 finali di specialità (cerchio, palla, clavette e nastro).
La novità di quest’anno è stata la gara di 23 gruppi junior in gara con le 5 funi che ha visto salire sul podio Russia, Bielorussia e Azerbaijan, mentre la squadra italiana ha chiuso al 7° posto.
Sul fronte delle individualiste l’idolo locale Liubov Charkashina ha vinto ben 2 medaglie d’oro alla palla e alle clavette. La pluricampionessa Eugenia Kanaeva ha vinto invece “solo” 2 medaglie d’oro, al cerchio e alle clavette.
La competizione è iniziata venerdì 28 maggio con cerchio e palla, per proseguire poi sabato con clavette e nastro.
A rompere il ghiaccio nella competizione, come prima ginnasta a scendere in pedana con il cerchio, è stata la sammarinese Elisa Cavalli. Un sorteggio, questo, che sicuramente non l’ha favorita. L’emozione e qualche errore di troppo l’hanno relegata al 60° posto, con un punteggio di 17.050. La Di Lorenzo si è difesa bene in questo attrezzo, totalizzando un punteggio di 19.200.
La gara è poi proseguita con la palla. Elisa ha recuperato alzando il livello tecnico ed esecutivo della sua prestazione (19.625). Buona anche l’esecuzione di Giulia ( 18.725).
Il secondo giorno di gara le ragazze hanno acquistato più sicurezza. Alle clavette la Cavalli ha totalizzato un ottimo punteggio (20.050), la Di Lorenzo, nonostante qualche incertezza, è riuscita a strappare un punteggio di 19.225.
La competizione si è conclusa con l’attrezzo più insidioso di tutti, il nastro, dove le portacolori della FSG si sono comportate bene, commettendo entrambe qualche perdita e qualche piccola imprecisione, ma totalizzando alla fine discreti punteggi: Elisa18.950, Giulia 18.500.
Il bilancio della Federazione Sammarinese Ginnastica è più che positivo: i risultati sono stati soddisfacenti e soprattutto il primo obiettivo, quello di partecipare ad una competizione internazionale di alto livello, è stato centrato.

Notizie correlate
Calcio. Campionato Sammarinese

Campionato Sammarinese. Tre Penne-Virtus 4-1

di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna