lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Il gip di Cremona Guido Salvini ha scarcerato alcune delle persone arrestate nell'ambito della vicenda delle partite truccate. Per Giancarlo Parlato, Francesco Giannone e Giorgio Buffone, che si trovavano in carcere, sono stati disposti gli arresti domiciliari.
di    
lettura: 3 minuti
ven 10 giu 2011 20:38 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
3 min
Print Friendly, PDF & Email

Per il commercialista Manlio Bruni l’obbligo di firma, mentre per Mauro Bressan è stata revocata ogni tipo di custodia cautelare ed è di conseguenza libero. Il gip deciderà domani sulla richiesta di scarcerazione di Massimo Erodiani e Marco Pirani.

PAOLONI, NESSUN TRANQUILLANTE A COMPAGNI – L’ex portiere della Cremonese Marco Paoloni ha negato nel corso dell’interrogatorio davanti al procuratore della repubblica Roberto Di Martino di avere somministrato il Minias ai suoi compagni di squadra. Lo si è appreso a Palazzo di giustizia a Cremona. Secondo l’accusa Paoloni avrebbe messo il tranquillante nelle borracce durante l’intervallo tra il primo e il secondo tempo della partita Cremonese-Paganese del 14 novembre del 2010.

DA INDAGATI NUOVI SPUNTI INVESTIGATIVI – Dalle dichiarazioni degli indagati arrestati o posti ai domiciliari che hanno deciso di parlare con il gip di Cremona Guido Salvini si è avuta “conferma pressoché nella totalità della sussistenza degli episodi di frode sportiva” a loro contestati. Le loro dichiarazioni hanno anche “fornito ulteriori spunti investigativi”. A scriverlo è lo stesso giudice Salvini nel provvedimento con cui scarcera alcuni degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sulle partite truccate.

MARONI, TASK-FORCE CONTRO LE COMBINE – Nasce un’unità investigativa per evitare le combine legate alle scommesse sportive. La task-force si riunirà già la prossima settimana: ne faranno parte rappresentanti del Viminale, del mondo dello sport e del ministero dell’Economia.

L’annuncio è stato dato oggi dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni, al termine di una riunione con i presidenti di Federcalcio e Coni, Giancarlo Abete e Gianni Petrucci.

“Insieme a Petrucci e Abete – ha spiegato Maroni – abbiamo analizzato ciò che è emerso in questi giorni sul calcioscommesse e abbiamo cercato di definire azioni affinché ciò non possa ripetersi”. Sulla base dell’esperienza positiva dell’osservatorio sulle manifestazioni sportive, ha proseguito il ministro, “abbiamo così deciso di creare un’unità investigativa che avrà lo scopo di raccogliere informazioni e valutare le segnalazioni di anomalie che provengono dai concessionari delle scommesse e da altre fonti”.

Ci sarà inoltre, ha aggiunto, “un’attività investigativa vera e propria fatta da una task-force composta dallo Sco della Polizia, dal Gico della Guardia di Finanza, dal Ros e dei Carabinieri e anche dalla Dia, perché non possiamo escludere che dietro gli illeciti ci sia la mano della criminalità organizzata”.

Maroni ha poi ricordato che i Monopoli di Stato hanno segnalato 38 eventi anomali legati alle scommesse dal dicembre 2008 ad oggi. Da ora in avanti, ha sottolineato, “queste segnalazioni saranno valutate dall’unità investigativa che abbiamo creato e che vuole mettere in sicurezza gli eventi sportivi”.

L’organismo si attiverà sulle scommesse fatte in Italia e per quelle fatte in Europa il ministro si è impegnato a proporre la creazione di un organismo analogo a livello europeo. L’unità investigativa verrà formalizzata lunedì con un provvedimento apposito del ministro e la prima riunione al Viminale ci sarà già entro la prossima settimana. “Mi sembra – ha osservato Maroni – una reazione immediata del mondo dello sport e del governo a quanto accaduto”.

ARCHIVIATI PROCEDIMENTI SU 3 PARTITE NAPOLI – Archiviati da parte della procura della Figc i procedimenti per nove gare della stagione sportiva 2009-2010 tra cui tre partite di Serie A che riguardano tutte il Napoli.

Il Procuratore Federale – si legge in un comunicato della Federcalcio – valutati gli atti di indagine espletati, ha archiviato il procedimento relativo all’effettuazione di scommesse anomale o all’alterazione dei risultati delle seguenti gare: Andria-Real Marcianise (Campionato di Prima Divisione girone B); Empoli-Salernitana (Campionato di Serie B); Rodengo Saiano-Legnano (Campionato Seconda Divisione girone A); Alghero-Pro Belvedere Vercelli (Campionato Seconda Divisione girone A); Napoli-Cagliari (Campionato di Serie A); Chievo Verona-Napoli (Campionato di Serie A); Ancona-Grosseto (Campionato di Serie B); Brescia-Ancona (Campionato di Serie B); Napoli-Parma (Campionato di Serie A).

Partite archiviate – spiega la nota “in quanto, allo stato, dalle indagini penali trasmesse e da quelle disciplinari effettuate, non sono emerse condotte di rilievo disciplinare”. (ANSA)

Altre notizie
Blog/Commenti Nazionale

Antonio, martire per l'Europa

di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna