mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Il tecnico dei biancorossi: "noi giocheremo entrambe le partite alla stessa maniera: all'attacco". Diretta della partita dalle 17 su radio Icaro. La gara sarà poi proposta su Icaro Sport (canale 211) mercoledì sera alle 21 e alle 23.
di    
lettura: 2 minuti
mar 14 giu 2011 13:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Alla vigilia della semifinale d’andata dei play off di serie D con il Voghera, il tecnico del Rimini, Luca D’Angelo, ha potuto visionare gli avversari solo tramite i riflessi filmati di alcune gare.
“Non sono riuscito ancora a vedere una partita intera del Voghera. So che giocano con il 4-3-3 o, a volte, con il 4-3-1-2. Sono comunque tre i loro giocatori offensivi, a volte usano il trequartista altre volte no”.

Assenti in casa biancorossa lo squalificato Mastronicola, il febbricitante Cardinale e l’infortunato Ragatzu.
“Ragatzu non sarà ancora a disposizione per il problema al tallone. Gli altri acciaccati hanno tutti recuperato”.

Potrebbe essere Evangelisti il sostituto di Cardinale sulla mediana?
“Evangelisti non giocherà dal primo minuto. E’ da troppo tempo che non gioca”.

Con quale atteggiamento tattico affronteranno la doppia sfida i biancorossi?
“Noi giocheremo entrambe le partite alla stessa maniera, indipendentemente dal risultato dell’andata. Noi giocheremo all’attacco, come abbiamo sempre fatto. Nel preparare una gara non faccio una valutazione sulla doppia partita”.

Da ex difensore, è dispiaciuto che il suo Rimini abbia sempre subito almeno un gol in questi play off, pur giocati alla grande?
“Nel girone d’andata siamo stati insieme al Santarcangelo una delle migliori difese della D. Nel girone di ritorno sotto questo aspetto siamo andati in calando, commettendo troppe disattenzioni nella fase difensiva, a livello di squadra e non di reparto. Abbiamo subito diversi gol, per esempio, per diagonali non chiuse. E anche nei play off stiamo subendo qualche gol a causa di disattenzioni.
Il gol di mercoledì scorso al 95′ è frutto di deconcentrazione, perché la partita era ormai finita”.

Come giudica il sorteggio di queste semifinali?
“A livello tattico non avevo preferenze. Dal punto di vista ambientale è stato meglio scansare la trasferta a Torre del Greco”.

Il Voghera è squadra che segna molto, ma che subisce anche molto.
“In numeri sono importanti nel calcio, ma le partite nascono in un certo modo.
Il Voghera come caratteristiche di gioco non sta dietro ad aspettare l’avversario. Ma secondo me molto dipenderà dall’atteggiamento che avremo noi”.

D’Angelo torna sull’orario della gara: le 17 del mercoledì.
“Bisogna cercare di avvicinare la gente allo stadio. Credo che questa non sia la strada giusta”.

Domani è previsto il primo grande caldo estivo.
“Credo che il caldo ci possa favorire. Un mio vecchio allenatore, Gianmarinaro, diceva che non aveva mai visto il pallone sudare. L’importante è che corra la palla”.

(nella foto, Luca D’Angelo)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna