giovedì 13 dicembre 2018
In foto: I romagnoli, opposti al Blu Orobica Bergamo, si sono dovuti arrendere 63-79 dopo un eccellente inizio. Domani sera la seconda partita (ore 20.30, Caserta).
di    
lettura: 2 minuti
lun 27 giu 2011 08:48 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 2
Print Friendly, PDF & Email

L’inizio vede il Blu Orobica scattare meglio dai blocchi coi canestri di Ferri e Flaccadori e l’Ibr perdere qualche pallone di troppo -si legge in una nota-. Il 4-0 del primo minuto, però, è ben presto ribaltato dai canestri di Dini e Fornaciari, che al 3’ sigla il primo sorpasso sul 5-6. È l’equilibrio a farla da padrone in questa fase dell’incontro, con Bergamo a mettere il 10-11 del 7’ con Bassi. A questo punto, però, i ragazzi di Lombardini non sbagliano più e in attacco sfruttano in sequenza i canestri di Bonvicini e Dini, finendo con l’andare via in maniera prepotente quando Amati ne mette otto in fila con due bombe nello spazio di un minuto (11-23 al 9’).

Entusiasmo e fiducia, ma anche consapevolezza che il Blu Orobica è formazione di altissimo livello e può riprendere vigore da un minuto all’altro.

Il secondo quarto dei bergamaschi è travolgente: dal 14-25 del 12’, arriva un parziale di 20-0 (Savoldelli scatenato, 15 punti per lui all’intervallo) che ribalta completamente le sorti dell’incontro sul 34-25 del 18’. Il canestro appare piccolo piccolo, i nostri cercando di restare aggrappati all’incontro ma sbagliano tanto e si devono accontentare di 4 punti nel secondo periodo, contro i 26 avversari.

Di ritorno dagli spogliatoi il Blu Orobica va subito con un 4-0 che porta il vantaggio lombardo sul +15 (42-27). Si fa veramente molto dura, perché ora Bergamo appare in controllo e non vuole mollare la presa. L’Ibr Angels trova però un po’ più di ritmo in attacco rispetto al cuore del secondo periodo e rimane a galla (2 di Dini, 50-37 al 25’). Savoldelli però in attacco è una macchina e Franzosi domina a rimbalzo regalando tanti secondi tiri ai suoi e siglando in prima persona il +21 (58-37 al 27’). Nel quarto periodo i romagnoli tornano un paio di volte a -16 con Bianchi e Amati, ma la tripla di uno scatenato Ferri al 34’ mette la parola fine all’incontro (73-51 al 34’). Finisce 79-63, prossima partita domani sera alle 20.30 a Caserta contro la perdente di Desio-La Foresta Rieti.

“Siamo partiti bene – dice coach Lombardini -, peccato per quel secondo periodo dove abbiamo faticato tanto a fare canestro. L’importante è che non ci disuniamo, perché ora andiamo ad affrontare probabilmente squadre meno talentuose di Bergamo con le quali ce la possiamo giocare meglio. Domani dobbiamo farci valere”.

IL TABELLINO

BLU OROBICA BERGAMO – IBR ANGELS 79-63

BLU OROBICA: Ferri 17, Silva, Ubiali, Savoldelli 19, Lussana, Franzosi 13, Fumagalli 3, Bassi 10, Nani, Santinelli 3, Rabaglio, Flaccadori 14. All.: Schiavi.

IBR ANGELS: Fornaciari 4, Verni, Barabesi 2, Biondi ne, Amati 23, Fusco 5, Bianchi 6, Casadei ne, Bonvicini 4, Dini 18, Rinaldi 1, Pomes. All.: Lombardini.

PARZIALI: 12-23, 38-27, 65-47.

Altre notizie
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport
di Redazione
VIDEO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO