sabato 19 gennaio 2019
In foto: Continua la carrellata dei protagonisti dello storico approdo degli Angels nella vecchia B1. La partita-promozione sarà trasmessa in replica su Icaro Sport (canale 211) questa sera alle 21, seguita dal post-partita.
di    
lettura: 2 minuti
mar 7 giu 2011 15:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La rassegna dei protagonisti veri che hanno conquistato la promozione in A Dilettanti passa oggi per le parole di Giovanni Marisi, interprete assieme ai suoi compagni di una stagione che continuiamo a definire meravigliosa. E tale resterà nei prossimi giorni, nelle settimane a venire e nei mesi che ci aspettano – si legge in una nota degli Angels -.

Giovanni, quanto segna il termometro della felicità?
«Siamo contentissimi. Appena dopo la sirena finale non si capisce effettivamente quanto si era riusciti a fare, ma ora la si può gustare anche di più. Ci fanno tutti un sacco di complimenti e non solo a Santarcangelo, ma anche qui a Forlì dove sto io e da altre parti. Bellissimo».

Domenica sera si festeggia…
«Sarà bello rivivere assieme ai tifosi i migliori momenti della stagione, ci hanno sempre dato la carica giusta e ci sono stati vicini in ogni partita. Questa festa se la meritano anche loro».

Quando ha pensato in stagione che si poteva fare doppietta di promozioni?
«Ogni tanto si scherzava con Pesaresi, Bedetti e gli altri, ci si diceva “Ma dove vogliamo arrivare?”. Non abbiamo mai pensate però di poter fare il doppio salto, forse anche per scaramanzia».

Una promozione che in finale è risultata addirittura più facile di quella di un anno fa…
«Quest’anno di parecchio difficile c’è stata la semifinale con Ravenna, poi forse è arrivato lì lo scalino decisivo, il pensare di potercela nuovamente fare. In finale si è vinto in 2 gare anziché in 3, bravi noi a chiuderla prima anche perché partite del genere possono risultare sempre complicate».

Gli avversari più forti?
«Direi Ravenna, ma anche Marostica con la quale avevamo uno 0-2 in regular season. Ce l’ha eliminata Castelnovo e noi abbiamo eliminato la Coopsette».

Dediche?
«Ai miei compagni di squadra e ai miei genitori che mi sostengono sempre».

(nella foto, Giovanni Marisi)

Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna