lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Patrone lanciatore vincente, fuoricampo di DeBiase.
di    
lettura: 2 minuti
dom 26 giu 2011 09:23 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La Telemarket non fa sconti e ottiene contro il Novara l’attesa tripletta -si legge sul sito ufficiale della società nero arancio-.

Dopo aver faticato non poco per vincere la resistenza dei piemontesi nelle prime due sfide, infatti, nell’ultimo appuntamento del trittico i Pirati non hanno corso alcun rischio, conducendo le danze dall’inizio alla fine e terminando le proprie fatiche anzitempo (10-0 all’8°).

E’ cominciata così con un en plein l’avventura di Chris Catanoso come manager dei neroarancio, con i riminesi che, in garatre, si sono affidati alla parte alta del line up per trascorrere una serata davvero tranquilla: nelle 12 valide battute dai Pirati, infatti, spiccano il 3/4 del solito Nelson (con 2 rbi) e il 2/4 di Phelps (con 3 punti spinti a casa) e De Biase (con terzo homer stagionale).

Sul monte, invece, vittoria d’autorità per Sandy Patrone, che ha concesso davvero le briciole all’attacco novarese, con appena quattro valide e una base ball in sei riprese lanciate (a fronte di ben sette strike out). Prima salvezza stagionale, infine, per Michele Quattrini (ip 2.0, h 1, bb 1, so 1).

In virtù del triplice successo contro l’Elettra, i Pirati staccano di una lunghezza al quarto posto il Nettuno, che ha lasciato una partita al Grosseto. Dopo la sosta per l’All Star Game, il cammino della Telemarket riprenderà sul diamante amico per la prima sfida del derby col San Marino.

La cronaca

Questa volta la Telemarket rompe gli indugi subito in apertura, con Chaves che batte un bel doppio a destra e, dopo i quattro ball a Chiarini, viene spinto a casa dal singolo di Phelps (1-0). Un inning di pausa e Pirati che raddoppiano al terzo, quando il colpito su Chaves e le valide in successione di Nelson e De Biase (drag bunt) caricano le basi. La volata di Chiarini confeziona quindi il 2-0, con i neroarancio che non riescono però ad affondare ulteriormente il colpo (battuta in doppio gioco di Phelps).
E se nella ripresa successiva Patrone si cava dagli impacci nonostante il singolo di Tavarez e i quattro ball a Medoro, al quinto il partente riminese si ripete, lasciando Tavarez al piatto dopo la valida interna di Realini e il colpito su Musumeci. E così, nella parta bassa dell’inning, sono i Pirati ad allungare, con Tanesini che beneficia dell’errore di Bortolomai e Nelson che trova un singolo interno. Dopo la scelta difesa su De Biase, è il doppio a sinistra di Chiarini a siglare il tris.
Per non correre pericoli, poi, Rimini si porta sul 7-0 subito al sesto, quando Baccelli si prende la base gratuita e Chaves batte valido. Il doppio contro il muro di Nelson vale così il 5-0, con il fuoricampo a sinistra di De Biase che fa il resto.
Due riprese più tardi, giunge quindi anche la manifesta su Marzullo, che concede quattro ball a Nelson e poi colpisce De Biase. I doppi di Crociati (8-0) e Phelps siglano puntuali il definitivo 10-0.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna