giovedì 13 dicembre 2018
In foto: E’ forse in preda ad un raptus di follia che il cittadino ghanese ha portato via Mary, bimba di sette anni, e poi l’ha gettata, uccidendola, in un canale dei Regi Lagni, a Castel Volturno (Caserta).
di    
lettura: 1 minuto
sab 11 giu 2011 13:14 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 17
Print Friendly, PDF & Email

E’ successo tutto in pochi minuti,
in strada. E’ forse in preda ad un raptus di follia che il cittadino ghanese ha portato via Mary, bimba di sette anni, e poi l’ha gettata, uccidendola, in un canale dei Regi Lagni, a
Castel Volturno (Caserta). Ma non si esclude, pero’, che tra l’uomo e la mamma della piccola ci possa, comunque, essere stato un rapporto di conoscenza o anche di vecchi rancori.
Secondo una primissima ricostruzione, sono stati gli altri connazionali ghanesi presenti sul posto che, dopo aver sentito le urla della mamma della bimba, Edik, di 38 anni, hanno chiamato la polizia. Immediato l’intervento e l’avvio delle
ricerche da parte del commissariato di Castel Volturno, diretto dal vice questore Davide della Cioppa. Il corpo senza vita e’ stato trovato alla foce dei Regi Lagni, nei pressi del ristorante Scalzone. La dinamica di quanto accaduto e’ resa piu’ complessa dal fatto che il ghanese, al momento in questura a Caserta, non parla l’italiano; si e’ in attesa di un traduttore.
ANSA

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO