sabato 15 dicembre 2018
In foto: Con la stagione balneare, sono ripresi i controlli sulla qualità delle acque richiesti dalla nuova direttiva europea. Finora i risultati sono eccellenti. Anche se a Rimini resta il problema degli scarichi a mare. A garanzia di trasparenza, la Regione ha deciso di mettere tutti i dati su internet.
di    
lettura: 1 minuto
ven 3 giu 2011 14:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 4
Print Friendly, PDF & Email

Eccellente. Questo il risultato dei controlli dell’Arpa sulla qualità delle acque dell’Adriatico di fronte alla costa dell’Emilia Romagna. E questo nonostante l’Italia abbia adottato limiti più severi rispetto al resto d’Europa per il monitoraggio dei due parametri più importanti, ovvero la presenza di escherichia coli e di enterococchi intestinali.
La nuova normativa europea prevede un controllo al mese da maggio a settembre. L’ultimo campionamento, il primo della stagione 2011, è stato effettuato il 24 maggio scorso.

“Il nostro mare forse non è attraente come quello di altre località, perchè ha un fondale piatto e la sabbia, dal peso specifico molto leggero, resta in sospensione più a lungo creando un’impressione di torbidità – ha detto l’assessore regionale al turismo Maurizio Melucci. – La realtà è che il nostro mare è sicuro ed eccellente dal punto di vista della balneabilità. E non sono certo che altre località più esotiche possano dire altrettanto”.

A Rimini resta però il problema della rete fognaria mista. In caso di piogge intense, Hera è obbligata ad aprire uno o più degli 11 scarichi a mare presenti lungo la costa. In questi casi, scatta automaticamente il divieto di balneazione fino a 300 metri dallo scarico per tutto il tempo dell’apertura, più i due giorni successivi. Il problema però è saperlo.

Al momento il divieto viene segnalato solo da qualche cartello. Entro marzo 2012 i Comuni dovranno adottare una comunicazione più efficace, come i pannelli elettronici in sperimentazione a Cesenatico. Nel frattempo, chiunque può informarsi sulla qualità delle acque nel nuovo sito dell’Arpa www.arpa.emr.it/balneazione, che aggiorna i dati sulla balneabilità ogni mattina.

(Newsrimini)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna