domenica 16 dicembre 2018
In foto: Ha chiuso i battenti ieri, a Rimini Fiera, il più grande Festival europeo di danza sportiva.
di    
lettura: 2 minuti
lun 6 giu 2011 14:50 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Atleti e visitatori di SPORTDANCE 2011, il più
grande festival europeo della danza sportiva, chiuse le competizioni e gli spettacoli, si danno appuntamento al prossimo anno, quando torneranno i Campionati Italiani e le gare internazionali di danza sportiva, a fine maggio 2012 – si legge in una nota dell’organizzazione -.

“Questa edizione – ha commentato il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni – ha confermato una volta di più la piena rispondenza del nostro quartiere fieristico anche alle esigenze di una
manifestazione sportiva e aperta al grande pubblico. Con quelle di maggio di RiminiWellness e, dal 9 all’11 settembre prossimi, quelle di
Sports Days, queste giornate della Fids esaltano la capacità di lavorare insieme di tutto il sistema territoriale dell’accoglienza, requisito fondamentale per il pieno successo organizzativo di manifestazioni che si rivolgono ad un pubblico giovanile, entusiasta, pronto a vivere anche le proposte di divertimento che offre la città”.

“E’ stata senza ombra di dubbio un’edizione indimenticabile dei Campionati italiani di danza sportiva – ha dichiarato il segretario generale della Fids, Carla Giuliani in chiusura d’evento – nonostante la delicata fase del Commissariamento: un numero record di atleti partecipanti, i tempi delle gare rispettati, contestazioni praticamente inesistenti”.

“L’edizione 2011 rappresenta un trampolino di lancio per la Fids – ha poi aggiunto – che sugli errori del passato sta crescendo per costruire un futuro capace di dare grande importanza all’atleta e alla dignità del suo sport. Una sorta di avvicinamento all’olimpismo del quale spesso si parla come obiettivo importante per una federazione, ma per il quale bisogna cominciare a costruire le premesse. Rimini ha risposto in maniera eccellente alla manifestazione, l’idea è quella di tornare in questa sede per replicare eventi di massima importanza sia su scala nazionale che internazionale”.

Proprio il profilo internazionale quest’anno è stato molto forte, con atleti arrivati a Rimini Fiera da 33 nazioni. La manifestazione, la più grande mai realizzata in Europa, chiude con numeri da record.
Oltre 30 mila atleti si sono confrontanti nei sei padiglioni allestiti all’interno di Rimini Fiera, seguiti da amici, parenti e supporter. In tutto più di 150mila persone, per un giro d’affari complessivo di 25 milioni di euro.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna