venerdì 14 dicembre 2018
In foto: Il Questore ha comunicato questa mattina ai rappresentanti sindacali della categoria che il Ministero ha deciso che saranno 80, contro i 140 dello scorso anno, gli agenti di rinforzo che invierà a partire dal 2 luglio per la stagione estiva.
di    
lettura: 3 minuti
gio 23 giu 2011 16:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
3 min 21
Print Friendly, PDF & Email

Per quanto riguarda la Stradale i rinforzi saranno 8, 10 alla Polfer e nessuno alla Polizia di frontiera dell’Aeroporto di Rimini.
Pur diminuendo quasi della metà gli agenti, fa sapere il sindacato SILP CGIL, il Ministero ha anche ribadito l’obbligatorietà a mantenere aperti anche quest’anno i posti di polizia estivi di Bellaria e Riccione.
Per Alberto Oppi della Segretaria del SILP CGIL di Rimini, “a fronte di una criminalità crescente e in vista di una stagione estiva che si presenta ricca di eventi capaci di attirare tantissime persone, come la Notte Rosa, cittadini, turisti e operatori di polizia si troveranno invece più sguarniti di uomini e mezzi addetti alla sicurezza. Attendiamo di sapere quale sarà la reazione del Prefetto che già domani, venerdì 24, incontrerà il Questore per discutere delle decisioni assunte dal Ministero. Auspichiamo che, anche dal Prefetto, possa levarsi la stessa posizione critica da noi assunta rispetto ad una situazione oggettivamente inaccettabile”.

L’intervento del sindacato SIULP

NELLA GIORNATA ODIERNA, IL SIGNOR QUESTORE DI RIMINI, DR. ORESTE CAPOCASA, NELL’AMBITO DEI RITUALI ED ESEMPLARI RAPPORTI CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLA POLIZIA DI STATO, HA ILLUSTRATO LE PREVISTE DOTAZIONi ORGANICHE A RINFORZO IN QUESTA PROVINCIA PER IL PERIODO 01 LUGLIO – 31 AGOSTO.
IL QUADRO CHE E’ STATO RAPPRESENTATO E’ A DIR POCO “SCONCERTANTE”.
PER L’ENNISIMA VOLTA ASSISTIAMO AD UN TOTALE DISINTERSSE DA PARTE DEL MINISTERO DELL’INTERNO ALLA COMPLESSA E DELICATA SITUAZIONE DELLA PROVINCIA.
IN SOSTANZA SONO STATI PREVISTI I SEGUENTI RINFORZI PER LA POLIZIA DI STATO:
QUESTURA: 80
POLIZIA STRADALE: 8
POLIZIA DI FRONTIERA: 0 zero
POLIZIA FERROVIARIA: 10
I NUMERI PROSPETTATI APPAIONO ASSOLUTAMENTE INSUFFICIENTI A FAR FRONTE ALLE ESIGENZE DI SICUREZZA DELLA CITTADINANZA RESIDENTE E TURISTICA PER IL PERIODO ESTIVO.
LE DECISIONI ADOTTATE DAL MINISTERO DELL’INTERNO RAPPRESENTANO UNA NETTA ED INCONTESTABILE SOTTOVALUTAZIONE DELLE PROBLEMATICHE RIGUARDANTI LA SICUREZZA NELLA PROVINCIA DI RIMINI.
NON POSSIAMO FARE A MENO DI RICORDARE LA CONSISTENTE ED ORMAI INSOPPORTABILE CARENZA DI ORGANICO, ANCHE NEI PERIODO NON ESTIVI, IN SENO A TUTTI GLI UFFICI DELLA POLIZIA DI STATO.
LA PERDURANTE ASSENZA DI UNA SEDE DEGNA DI QUESTA NOME PER LA QUESTURA; I BRUSCHI E INCONTROLLATI TAGLI DEL MINISTERO DELL’INTERNO ALL’APPARATO GENERALE DELLA SICUREZZA; IL MANCATO PAGAMENTO DELLE INDENNITA’ DEI POLIZIOTTI; IL TAGLIO ALLE PIU’ ELEMENTARI RISORSE STRUMENTALI.
LE DOTAZIONI ORGANICHE DI RINFORZO ESTIVO IN QUESTA PROVINCIA HANNO SUBITO IN QUESTI ULTIMI ANNI UNA COSTANTE ED INESORABILE DIMINUZIONE.
NON E’ PASSATO MOLTO TEMPO DA QUANDO SI ASSISTEVA , ANCHE SUGLI ORGANI DI STAMPA, A VIVACI E COSTRUTTIVI DIBATTITI E PRESE DI POSIZIONE SULL’OPPORTUNITA’ DI POTER RAGGIUNGERE OBBIETTIVI DI 200 PERSONE DELLA POLIZIA DI STATO AGGREGATE PER FRA FRONTE ALLE ESIGENZE DELLA PROVINCIA.
OGGI, E SPERIAMO DI SBAGLIARCI, ASSISTIAMO AD UN ASSORDANTE SILENZIO.

RICORDIAMO TUTTI I TEMPI IN CUI PER I SOLI POSTI DI POLIZIA DI RICCIONE E BELLARIA VENIVA PREVISTA L’ASSEGNAZIONE TOTALE DI 80/90 POLIZIOTTI.
QUEST’ANNO, CON LE ASSEGNAZIONI PREVISTE, I POSTI DI POLIZIA SONO CHIAMATI A RAPRRESENTERE AL MASSIMO UN’IMMAGINE PUBBLICITARIA DI FACCIATA PER LA POLIZIA DI STATO, CON UN CALO DELL’OPERATIVITA’ SUPERIORE AL 50%.
NON E’ PREVISTA L’APERTURA DEL POSTO DI POLIZIA FERROVIARIA DI RICCIONE.
NEL CAPOLUOGO SARA’ APPENA INTENSIFICATO IL SERVIZIO DI PREVENZIONE GENERALE E SOCCORSO PUBBLICO, A DANNO DELLA SICUREZZA E DELLA INCOLUMITA’ DEGLI OPERATORI DI VOLANTE CHIAMATI AD INTERVENIRE NELLA PIU’ VARIEGATE E PERICOLOSE TIPOLOGIE DI INTERVENTO, MENTRE E’ PRATICAMENTE ASSENTE UNA ADEGUATO PIANO DI RINFORZO PER GLI UFFICI OPERATIVI COME LA SQUADRA MOBILE E DIGOS; NON POTRANNO ESSERE RINFORZATI L’UFFICIO IMMIGRAZIONE E LA DIVISIONE ANTICRIMINE.
A MENO CHE NON SI PENSI DI POTER SPREMERE ULTERIORMENTE IL PERSONALE EFFETTIVO GIA’ STANCO DEI CONTINUI SILENZI E TAGLI MINISTERIALI, IGNOTE SONO LE RISORSE UMANE CHE VERRANNO UTILIZZATE PER FAR FRONTE AI SERVIZI DI CONTRASTO AL PREVEDIBILE AUMENTO DELLA C.D. MICROCRIMINALITA’, PER LA LOTTA ALL’ABUSIVISMO COMMERCIALE, ALLA VIGILANZA DEI PARCHI E DELLA SPIAGGE IN ORARIO NOTTURNO, AI NUMEROSI E IMPEGNATIVI SERVIZI DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA.
ANALOGO E, SE POSSIBILE, PIU’ TRISTE DISCORSO VA FATTO PER LE SPECIALITA’ DELLA POLIZIA DI STATO.
NON SI CAPISCE COME LA POLIZIA STRADALE POSSA FARE FRONTE ADEGUATAMENTE AD UN CONCRETO CONTROLLO E VIGILANZA DELL’INGENTE TRAFFICO VEICOLARE, GIA’ CAOTICO NEL PERIODO INVERNALE; COME LA POLIZIA DI FRONTIERA POSSA AFFRONTARE IL CONTROLLO E LA GESTIONE DELLE MASSE DI TURISTI STRANIERI CHE FORTUNATAMENTE GIUNGERANNO NELLA SCALO AEREO DI RIMINI E QUELLI IN PARTENZA/ARRIVO COI TRAGHETTI DALLA CROAZIA; COME LA POLIZIA FERROVIARIA POSSA ASSICURARE LA SICUREZZA E TRANQUILLITA’ DEI VIAGGATORI DESTINATI O IN TRANSITO ALLA STAZIONE DI RIMINI E LE ALTRE METE TURISTICHE DELLA PROVINCIA.
IL SINDACATO DI POLIZIA ASSICURIA COMUNQUE CHE I POLIZIOTTI DI RIMINI, COME SEMPRE, CONTINUERANNO A FARE IL LORO DOVERE.
L’ODIERNO ED ENNESIMO GRIDO DI ALLARME LANCIATO DA QUESTA ORGANIZZAZIONE SINDACALE VUOLE RAPPRESENTARE, NONOSTANTE IL BREVISSIMO TEMPO ALL’ARRIVO DEI RINFORZI, ANCHE UNA CHIAMATE A TUTTE LE FORZE POLITICHE E SOCIALI, ALLE ASSOCIAZIONE DELLE CATEGORIE IMPRENDITORALI, DEI LAVORATORI ED AI CITTADINI TUTTI AFFINCHE’, NELL’AMBITO DELLE PROPRIE COMPETENZA E VOLONTA’, PRODUCANO INSIEME UN’ADEGUATA ED INDISPENSABILE PRESSIONE AL MINISTERO DELL’INTERNO PER UNA RIVISTAZIONE DELLE DOTAZIONI ORGANICHE DI RINFORZO, SPERANDO DI NON DOVERCI TROVARE L’ANNO PROSSIMO NUOVAMENTE ALLA PRIME POSIZIONI NELLE NON INVIDIABILI CLASSIFICHE DELLE CITTA’ CON I MAGGIORI INDICI DI CRIMINALITA D’ITALIA.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna