giovedì 17 gennaio 2019
In foto: Sono circa 150 i dispersi nel naufragio del barcone avvenuto in nottata nel Canale di Sicilia. Fino ad ora sono state recuperate solo 47 persone, rispetto ai circa 200 che si trovavano sul barcone.
di    
lettura: 1 minuto
mer 6 apr 2011 08:45 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le condizione meteo nella zona, a circa 39 miglia da Lampedusa, sono proibitive: il mare ha raggiunto Forza 6, con raffiche di vento da Nord Ovest fino a 29 nodi. Nelle ricerche sono impegnate tre motovedette, un aereo e un elicottero della Guardia Costiera e un aereo maltese, oltre a un motopesca di Mazara del Vallo che è stato dirottato nella zona.

“Temiamo che molte persone possano essere morte”: così ha risposto all’ANSA una fonte contattata a Lampedusa, che sta seguendo le operazioni di soccorso.

TRAGEDIA AVVENUTA IN ACQUE MALTESI – Il naufragio del barcone è avvenuto in acque Sar (le operazioni di ricerche e soccorso ndr) di competenza maltese, a 39 miglia da Lampedusa. Sono state proprio le autorità della Valletta a segnalare il barcone in difficoltà alla centrale operativa delle Capitanerie di Porto di Roma, dopo avere ricevuto un Sos lanciato dal barcone attraverso un telefono satellitare. La Marina Militare maltese ha aggiunto di non essere in grado di intervenire. (ANSA)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna