mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: oggi si è spento a 79 anni Piero Patino, il primo direttore artistico del Festival Internazionale del Teatro in Piazza di Santarcangelo, che diresse dal '71 al 77.
di    
lettura: 2 minuti
sab 2 apr 2011 18:52 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Nato il 7 luglio del 1931 ad Alessandria d’Egitto, Piero Patino, contattato da Flavio Nicolini, assunse, su incarico dell’allora sindaco di Santarcangelo Romeo Donati la direzione e nei primi anni anche la gestione del Festival Internazionale del Teatro in Piazza (la stessa denominazione del Festival la si deve a Patino).
Piero Patino era stato a Santarcangelo in occasione del Festival dello scorso anno per prendere parte alle iniziative e ai festeggiamenti per i 40 anni del Festival, quando intervenne in occasione della presentazione del libro dedicato a Romeo Donati che con Patino aveva condiviso più di ogni altro la straordinaria esperienza del Festival di Santarcangelo per sette edizioni.
Il sindaco Mauro Morri, a nome dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo, ha immediatamente inviato alla famiglia Patino un messaggio di cordoglio. Il sindaco, inoltre, comunicherà la scomparsa di Piero Patino al Consiglio comunale convocato per lunedì prossimo, mentre l’assessore alla Cultura Simona Lombardini parteciperà al funerale che si terrà con rito civile lunedì a Genzano di Roma dove Patino viveva.

Questo il messaggio inviato dal sindaco Morri alla Famiglia Patino

Vorrei farvi pervenire l’abbraccio corale con il quale la Città di Santarcangelo vuole manifestare la stima e la gratitudine per il contributo che Piero ha dato alla vita culturale della nostra comunità accreditando il nome di Santarcangelo nel mondo. A lui si deve l’avvio, per quanto attiene la direzione artistica, del Festival Internazionale del Teatro in Piazza, una formula innovativa divenuta, oggi, un tratto identitario del nostro territorio ed un punto di riferimento per l’arte teatrale.

Una persona di cui ho potuto apprezzare lo spirito critico, la vivacità intellettuale, le doti affabulatorie. Per tutto questo il peso della perdita sarà più forte anche se il Suo nome e la Sua opera rimarranno indelebilmente legati alla storia di questa città.

(nella foto, il sindaco Morri e Patino in un recente incontro)

Altre notizie
di Redazione
studente derubato a scuola

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Dal Molari regalo da serie A

Il compleanno speciale di Marco

di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna