Rugby C. La Civis Rimini chiude la stagione al quarto posto

Rimini Sport

13 aprile 2011, 09:13

in foto: Nell'ultima partita di campionato i riminesi hanno perso il derby con il Ravenna

Domenica 10 aprile si è giocata l’ultima giornata del campionato di serie C, sul campo del Dribbling, a Ravenna si sono affrontati i padroni di casa e la Civis Rimini Rugby, un derby che esercita un certo fascino sulle due squadre, che hanno sempre onorato il campo nel tentativo di portarsi a casa la Ester Cup simbolo del predominio temporaneo tra le due – si legge in una nota della società riminese -. La partita inizia subito con il Ravenna avanti a spingere con il pack già in meta al 6° minuto, niente trasformazione 5 a 0. Rimini prova a reagire ma sciupa banalmente una ghiotta opportunità regalando diversi metri ai padroni di casa che di li a poco raddoppiano, questa volta la trasformazione riesce, 12 a 0. Nuova timida reazione del Rimini che appare poco incisivo quasi assente e che ottiene, dopo una decina di minuti di batti e ribatti, una punizione da posizione favorevole che Righi trasforma in mezzo ai pali, 12 a 3. Alla ripresa del gioco è immediato il capovolgimento di fronte che porta ancora in meta il Ravenna con il pack di mischia, trasformazione semplice, 19 a 3 al 30°. Il brutto primo tempo Riminese non sembra finire mai e nonostante una bella azione degli avanti la Civis non riesce a varcare la linea di meta, il Ravenna usufruisce di un’innocua punizione all’altezza dei suoi cinque metri, il calcio non esce e si trasforma nella palla decisiva per la 4^ meta, quella del bonus per i padroni di casa, trasformazione facile e si va al riposo su 26 a 6.
Nell’intervallo sono il capitano Racis e il giovane Righi i più attivi nel cercare di riportare serenità e grinta in una squadra che è la brutta copia di quella della prima parte di campionato, e dopo un primo tempo senza vincere le touches e con pochi palloni realmente puliti dalle ruck, il cuore era l’unica cosa che poteva salvare la Civis dal tracollo.
Al rientro in campo si assiste ad un’altra partita, almeno per la prima mezz’ora. Siboni si erge a paladino dei suoi e tutto il pack della mischia comincia a avanzare ad ogni azione, al 10° la prima meta di Siboni trasformata da Righi sposta lo score sul 26 a 10. Al 26° dopo dieci minuti di predominio riminese è ancora Siboni che schiaccia al di là della linea, trasforma Righi e si va sul 26 a 17. La Civis continua a dominare il campo e trova una punizione da posizione favorevole a 10 minuti dalla fine, ancora Righi centra i pali ed il risultato è di 26 a 20, a questo punto i pirati ci credono fermamente ma due episodi incomprensibili riportano le sorti dell’incontro dalla parte dei padroni di casa che chiudono con il punteggio di 29 a 20 per i padroni di casa.

Una fine stagione che ha portato la Civis dalla possibilità di partecipare agli spareggi promozione ad un incolore quarto posto a pari punti con i cugini Ravennati, la stagione ora è conclusa, largo agli impegni in tornei ed amichevoli.

Altra partita quella andata in scena sul campo di Forlì, sempre domenica 10 aprile, dove nell’ultima partita del Campionato under 16 la Mister Nut Rimini era chiamata all’ennesima conferma dei progressi fatti durante l’anno, i ragazzi del coach Maccan non hanno deluso le aspettative ed hanno avuto facilmente ragione dei padroni di casa del Forlì.
Parte subito bene il Rimini, è Pozzi che segna la prima meta di giornata, con una delle sue solite incursioni dalle retrovie, palla in mano, Baroni trasforma, 7 a 0. È lo stesso capitano che poco dopo segna la seconda meta in seguito ad una prolungata azione nei 22 avversari, egli stesso fallisce la trasformazione, 12 a 0. In seguito ad una nuova azione sui tre quarti, la palla viaggia bene liberando Galassi che corre in meta, Broni trasforma, 19 a 0. Anche gli avanti vogliono partecipare alle segnature ed in seguito ad una serie di pick and drive è Sorci che sigla la meta del bonus, questa volta la trasformazione è affidata a D’Arcavio che non fallisce, 26 a 0. L’ultima meta del primo tempo è segnata ancora da Pozzi in seguito ad una buona azione alla mano, ancora D’Arcavio trasforma 33 a 0. Il Forlì non riesce ad impensierire mai la retroguardia dei pirati, ed il ritmo inevitabilmente cala.
Nel secondo tempo Maccan da spazio a tutti i giocatori della panchina e cambia un po’ l’assetto della squadra anche in previsione della prossima stagione che per alcuni ragazzi prevede il cambio di categoria, largo ai giovani quindi, è comunque ancora uno dei “vecchi” a muovere lo score D’Arcavio con una serie di finte elude la difesa e deposita l’ovale in meta, egli stesso trasforma, 40 a 0. Numerose azioni fatte con gli uomini di mischia non si concretizzano per qualche imprecisione nei passaggi e nella tenuta del pallone al contatto, e così gli avanti rimangono all’asciutto di segnature, è infatti l’ala Frisoni Daniele a siglare la settima ed ultima meta della stagione per la Mister Nut, grazie ad un bellissimo passaggio in rifinitura, da parte di Casadei, che spalanca un corridoio immenso nel quale s’infila velocemente arrivando sino in meta, dal centro dei pali D’Arcavio non sbaglia ed il risultato finale è di 47 a 0.

La formazione della Mister Nut: Pozzi, Frisoni D, Galassi, Pari M, Annibali, Baroni, D’Arcavio, Casadei, Sorci, Catani, Libraro, Stargiotti, Frisoni M, Lepenne, Vagnoni, Pedrini, Pari G, Maggioli, Filippi, Zavatta, Bonora.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454