giovedì 24 gennaio 2019
In foto: Calano i reati denunciati a Rimini che, nella classifica del Sole24Ore, scende all'ottavo posto. Le cose sembrano andare ancora meglio nella graduatoria dei delitti che incidono sull'economia. Il presidente Vitali però avverte: l'attenzione sulle possibili infiltrazioni deve restare alto.
di    
lettura: 1 minuto
lun 4 apr 2011 10:37 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La provincia di Rimini si conferma ai primi posti in Italia per reati denunciati ma in discesa di alcune posizioni rispetto allo scorso anno. È quanto emerge nella graduatoria pubblicata oggi dal Sole24Ore, su dati del Ministero dell’Interno, nella quale Rimini figura all’ottavo posto su 103 province con 28,1 reati denunciati nel primo semestre 2010 ogni 1000 abitanti. In testa c’è Milano con 35 in coda Oristano con 9,5. Il quotidiano economico si focalizza poi sui delitti che impattano di più sulle imprese: a Rimini si segnalano 245 truffe e frodi informatiche, 382 furti negli esercizi commerciali, 90 casi di ricettazione, 18 di estorsione e 12 danneggiamenti con incendio. Dati che calcolati insieme pongono la provincia al 36esimo posto in Italia con un indice di 19,69 reati denunciati ogni 1000 imprese. La media nazionale è superiore a 20.
Il presidente della provincia Stefano Vitali, raggiunto telefonicamente, pur continuando a denunciare lo strabismo delle classifiche che non tengono conto del peso del turismo, evidenzia l’efficacia dell’attività di prevenzione messa in atto e testimoniata dal calo dei reati. Sui dati relativi ai delitti contro le imprese, il presidente sottolinea invece come quelli presi in esame (che pongono Rimini lontano dalla vetta) sono i delitti più appariscenti e clamorosi. “Sappiamo bene invece – commenta – che in territori ricchi e complessi come il nostro il problema infiltrazioni criminose è più infido e si afferma con transazioni ‘legali’ di immobili o merci, con percorsi apparentemente puliti, con prestiti ‘regolari’ alle aziende in crisi”. La guardia, allerta Vitali, deve quindi restare alta, a prescindere dalle statistiche.

Newsrimini.it

– i delitti impattanti sulle imprese in provincia di Rimini

Totale: 36esima su 103
Furti in esercizi commerciali: 19esima (382)
Ricettazione: 21esima (90)
Estorsione: 46esima (18)
Danneggiamenti con incendio: 71esima (12)
Truffe e frodi informatiche: 74esima (245)

Notizie correlate
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna