20 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Raccolta differenziata: primo trimestre 2011 sale al 59%. Inizia fase finale

AmbienteProvincia

21 aprile 2011, 16:03

in foto: In 6 anni la raccolta differenziata dei rifiuti urbani prodotti dagli oltre 307.000 abitanti serviti da hera è passata dal 27,5% al 59,3%. Il progetto ‘calotta’ limita il conferimento dei rifiuti indifferenziati ed incentiva il recupero dei materiali

Nel primo trimestre 2011 la media dei rifiuti raccolti in modo differenziato sale al 59,3%. Un trend assolutamente in crescita rispetto al 51% registrato nello stesso periodo 2010 e ancor più evidente se si confrontano le medie degli ultimi anni. Dal 27,5% del 2006, infatti, la raccolta differenziata nella provincia di Rimini è più che raddoppiata, nel pieno rispetto degli obiettivi imposti dalla Direttiva Nazionale ed Europea e dal Piano Provinciale dei Rifiuti, che prevedono il raggiungimento del 65% entro il 2012.

Questo risultato è stato raggiunto da un lato grazie all’impegno dei cittadini riminesi, sono oltre 307.000 gli abitanti serviti, e dall’altro all’azienda, che, in collaborazione con Provincia Ato e Amministrazioni Comunali ha introdotto nuovi servizi sul territorio, ad esempio quelli stagionali a domicilio, attivati nel periodo estivo per le attività turistiche e le utenze domestiche della zona mare, ed il progetto di conferimento elettronico del rifiuto indifferenziato.

Raccolta rifiuti con ‘calotta’: parte la fase finale

È partita, intanto, l’ultima fase di estensione del progetto “conferimento elettronico del rifiuto indifferenziato”. Il sistema è ormai presente su gran parte della provincia di Rimini ed entro giugno sarà ultimata la fase di installazione delle calotte e di consegna delle chiavi elettroniche ai residenti delle aree interessate. Il progetto, avviato in via sperimentale nel 2008 nel Comune di Poggio Berni, dove ora la raccolta differenziata si attesta al 70.1%, è stato progressivamente esteso ai comuni della provincia di Rimini. Attualmente oltre 96.000 utenti utilizzano già la chiave elettronica per conferire i rifiuti indifferenziati nelle 2.653 calotte installate sui contenitori stradali. Nelle prossime settimane saranno installate le ultime 240 calotte ed i restanti 12.000 residenti di Rimini (zona Marecchiese fino al Ponte di Tiberio e zona Madonna della scala) e Riccione (zona Paese) riceveranno la chiave elettronica ed il materiale necessario per fare la raccolta differenziata. La chiave elettronica sarà distribuita casa per casa da personale Hera. Ai nuclei famigliari coinvolti, inoltre, Hera consegnerà un kit di contenitori domestici utili ad organizzare una buona separazione dei rifiuti. Questo consentirà di ridurre notevolmente la quantità di rifiuto indifferenziato prodotto e, conseguentemente, le quantità di rifiuto destinate allo smaltimento, con un evidente vantaggio ambientale per la cura e la salvaguardia del territorio.

Questo sistema di conferimento mira esclusivamente ad incentivare limitare i conferimenti di rifiuto indifferenziato

Nuovi materiali di informazione per i cittadini

Continua la fase di informazione sulle buone pratiche per la raccolta differenziata. In questi giorni Hera, in stretta collaborazione con la Provincia, distribuirà nuovi materiali informativi ai cittadini: una nuova brochure per illustrare in modo dettagliato come separare correttamente i rifiuti in casa e come utilizzare la chiave in dotazione ad ogni utenza per conferire il rifiuto indifferenziato residuo.

I cittadini saranno supportati anche da una comunicazione affissa direttamente sul cassonetto: una guida in quattro mosse li aiuterà ad utilizzare correttamente la chiave assegnata e a conferire correttamente il rifiuto indifferenziato.

Nelle prossime settimane tecnici ed operatori Hera saranno presenti nelle principali piazze della provincia con appositi stand per fornire informazioni e chiarimenti ai cittadini interessati.

Le caratteristiche principali della raccolta differenziata sul territorio di Rimini

Il totale complessivo dei rifiuti raccolti nel primo trimestre nei 20 Comuni serviti dalla Struttura Operativa Territoriale Hera di Rimini, pari a circa 50.261 tonnellate, è diminuito del 4.1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In questo contesto però è cresciuta la raccolta differenziata del 12,6% mentre i rifiuti indifferenziati sono diminuiti del 20%.

Per quanto riguarda le singole frazioni, rispetto al 2010 si evidenzia un’importante crescita nei conferimenti di tutte le principali matrici di raccolta differenziata, in particolare nella raccolta di organico (+ 66,3 %), imballaggi leggeri (+30.8%), vetro (+ 11,3%) e carta (+8,1%). La suddivisione nel primo trimestre 2011, per quanto attiene alle tipologie maggiormente raccolte, è la seguente:

* 23 kg/abitante (14,2 %) di carta e cartone
* 17,6 kg/abitante (10,9%) di vetro, plastica e lattine
* 14 kg/abitante (8,6 %) di sfalci e potature

In forte aumento anche i conferimenti registrati nelle Stazioni Ecologiche. Solo nel primo trimestre 2011, sono state consegnate agli impianti 4.270 tonnellate di rifiuti differenziati, il 14% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (3746 ton nel primo trimestre 2010).

Altro effetto derivato dall’introduzione del sistema con calotta riguarda i rifiuti ingombranti e gli scarti verdi provenienti da giardinaggio. Per questi tipi di rifiuto, infatti, Hera ha attivato un servizio gratuito e a domicilio per le utenze domestiche. Basta chiamare il numero 800.999.500 e segnalare la tipologia di rifiuto che gli operatori Hera provvederanno a ritirare entro 7 giorni. Per questo servizio, si segnala che ad oggi le chiamate sono state oltre 5,850 (4,500 nello stesso periodo del 2010), un incremento del 29% reso possibile da un importante potenziamento.

“La gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata rappresentano due sfide fondamentali per il benessere dell’ambiente e per la qualità delle nostre vite. – dichiara Stefano Vitali, Presidente della Provincia di Rimini- Sfide che a livello territoriale stiamo affrontando puntando sul lavoro di rete, lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia e il coinvolgimento diretto dei cittadini. I risultati che stiamo ottenendo testimoniano la bontà degli sforzi intrapresi. Il ruolo dei cittadini è fondamentale; se a livello nazionale siamo tra le realtà più virtuose, grande parte del merito va alla maturità e alla partecipazione che il nostro territorio sta dimostrando. La quota di raccolta differenziata, come stabilito dalle norme vigenti, dovrà raggiungere il 65% entro il 2012. Grazie alla qualità del lavoro che abbiamo impostato, possiamo guardare a questo obiettivo con ottimismo’.

Foto: il direttore di hera Edolo Minarelli intervistato da Icaro tv

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454