mercoledì 17 luglio 2019
menu
In foto: La classica romagnola è alla 33esima edizione. Favorito l’etiope Deme Dereje (nella foto).
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 2 apr 2011 10:42 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Domenica 3 aprile torna una classica del podismo romagnolo: la “Strariccione”.
L’ormai storica manifestazione della Perla Verde è giunta alla 33esima edizione e, come consueto, è inserita nel calendario Mare Verde Monti e nel circuito ViviCittà (tutte le gare competitive partono alle 10.30 in tante città italiane ed europee) – si legge in una nota della PolCom -. Organizzata dalla Riccione Podismo in collaborazione con la Uisp e con la Polisportiva Comunale, la competizione è dedicata alla memoria di Walter Magi, presidente del Podismo Riccione prematuramente scomparso nel 2003.
Tante le gare in programma (per ragazzi, non competitive, ecc.) ma la più importante è la competitiva internazionale di 12 chilometri in circuito sia femminile, sia maschile. Nella
maschile il favorito è l’etiope Deme Dereje (Alfa Athletics), un atleta 27enne di Addis Abeba che
quest’anno ha corso la Stramilano sulla distanza della mezza maratona in 1h00’25” arrivando terzo. Un fondista di respiro internazionale dunque, che punterà senz’altro alla vittoria. E, come nella tradizione delle gare su strada, saranno i kenyani a tentare di sbrrargli la strada. Primi fra tutti Solom Yego della Stamura Ancona e Zakayo Bowott dell’Avis Macerata. Con loro, due speranze (sono del ’91) del fondo keniota: Kimeli Osea (Castello Firenze) e Paul Kiprono Koech (Toscana Atletica).
Tra le donne, c’è Laura Giordano che si impose l’anno scorso a Riccione. Il suo tempo di
39’56”, compensato sulla base delle caratteristiche del percorso, le diede la vittoria fra tutte le mezze maratone del Vivicittà disputate in Italia. Ovvio che quest’anno tenti di riprovarci. A cercare di impedirle la vittoria potrebbe essere la reggiana di Guastalla Barbara Bressi. La 23enne emiliana è atleta giovane e in forte crescita. Agli Assoluti indoor di Ancona, in febbraio, si è piazzata ottava nei 3000 metri in una gara certamente non sua, garantendosi il diritto di disputare gli Assoluti estivi. Sarà un duello tutto da gustare.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna