lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Notte agitata a Rimini e Santarcangelo. I carabinieri intorno alle 3.30 si sono messi all'inseguimento di una Opel Corsa con due persone a bordo che, dopo aver finto di fermarsi all'alt, è poi fuggita a tutta velocità lungo via Covignano.
di    
lettura: 1 minuto
dom 3 apr 2011 16:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Giunti sul lungomare dei Tintori il conducente ha speronato l’auto dei militare, colpendola sulla fiancata anteriore destra e abbandonando poi la Opel in piazzale Boscovich per cercare la fuga a piedi. I carabinieri sono poi riusciti ad arrestarlo: si tratta di un albanese 23enne. Per lui le accuse sono resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato dell’autoradio militare. Nell’auto anche arnesi per lo scasso.

Quasi contestualmente, alle 3:35 circa, a Santarcangelo in via Braschi, una Audi A4 con a bordo due persone forzava un posto di controllo e si dava anch’essa alla fuga. Durante l’inseguimento, protrattosi per circa 7 km, l’auto ha colpito più volte la fiancata posteriore sinistra dei carabinieri. La corsa è terminata alle 4.15 in via Donegallia a Viserba quando il 25enne alla guida è stato bloccato e arrestato dopo aver tentato la fuga a piedi. Il giovane, prima di essere fermato, ha reagito a calci e pugni procurando ai militari lesioni guaribili in 10 giorni.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna