mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: L'Udc riminese ha scelto il suo candidato sindaco. Si tratta dell'ex primo cittadino Marco Moretti che già da qualche settimana si era presentato alla guida della lista civica 2021.
di    
lettura: 1 minuto
sab 2 apr 2011 13:34 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A sostenerlo anche i LiberalDemocratici di Di Grazia, la Lista Fare di Taormina, la Rosa Bianca di Pezzotta e i Liberal di Adornato. Una scelta nata dalla totale convergenza dei programmi al contrario, ricordano l’onorevole Galletti e il coordinatore provinciale Nanni, delle alleanze solo per vincere di cui spesso sono protagonisti PD e PDL. Nonostante il parziale fallimento del progetto, non si ferma poi il dialogo per il terzo polo. “La scelta della lista di Vichi e del Fli di Barone di uscire da PD e PDL è positiva, capisco che abbiano bisogno di contarsi per capire quanto valgono” ha detto Maurizio Nanni ricordando che era stata proprio l’UDC la prima, alcuni anni fa, a dare l’esempio.
“Il bipolarismo ha fallito”, gli ha fatto eco l’onorevole Galletti che ha ricordato come tra fine aprile ed inizio maggio a Rimini ci sarà una grande manifestazione in vista del voto alla quale dovrebbe partecipare anche Casini.

Per il candidato Moretti, definito dagli alleati UDC il rappresentante della parte migliore di Rimini, l’obiettivo è ambizioso: arrivare al ballottaggio. In caso non accadesse si valuteranno poi le eventuali convergenze con tutte le forze rimaste in campo. L’ex sindaco stronca poi l’operato di chi ha guidato la città dopo di lui: per 20 anni, ha detto, i riminesi hanno eletto cattivi governanti. “Proprio ai riminesi – ha concluso Moretti – chiedo di votarmi per cambiare le cose. Se avranno ancora cattivi governanti sarà perchè lo hanno scelto loro.”

Newsrimini.it

Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna