sabato 19 gennaio 2019
In foto: Riccione tenta una nuova strada per la lotta alla prostituzione. Non un'ordinanza questa volta, ma un'azione di disturbo con lampeggianti e pattugliamento continuo.
di    
lettura: 1 minuto
mer 27 apr 2011 15:01 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A Riccione la municipale dalla scorsa notte, e per due settimane, sarà impegnata in un servizio antiprostituzione. Tre autopattuglie, due fisse e una di supporto, saranno in servizio in viale D’Annunzio e sulla Statale 16: avranno compiti “di disturbo e di dissuasione verso prostitute e clienti, dalla prima serata a notte fonda”.

Tre autopattuglie, due fisse e una di supporto, in servizio in viale D’Annunzio e sulla Statale 16, con compiti di disturbo e di dissuasione verso prostitute e clienti, dalla prima serata a notte fonda. L’azione di disturbo consiste nel pattugliamento ripetuto, con soste prolungate a lampeggianti accesi, nelle postazioni normalmente scelte dalle prostitute, dissuadendo così gli eventuali clienti e impedendone la sosta. Altra arma di disssuasione è l’identificazione delle prostitute in strada e il controllo dei documenti delle autovetture in procinto di fermarsi. Nella prima serata di controllo, a cui hanno preso parte anche l’Assessore alla Polizia Municipale Lanfranco Francolini e il Comdandante Graziella Cianini, sono state controllate e identificate quattro prostitute.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna