giovedì 17 gennaio 2019
In foto: La mamma di Federico Aldrovandi, il giovane ferrarese ucciso nel 2005, durante un controllo di polizia, sarà processata dal primo marzo 2012 con l’accusa di diffamazione verso la pm Mariaemanuela Guerra, che si occupò delle prime indagini sulla morte del ragazzo.
di    
lettura: 1 minuto
mer 13 apr 2011 09:44 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A giudizio andranno anche giornalisti e direttore della Nuova Ferrara, che riportarono le dichiarazioni critiche verso gli inquirenti della mamma di Federico, Patrizia Moretti. Le indagini all’inizio vennero chiuse con una morte per droga. La mamma, attraverso gli appelli su un blog, riuscì a farle riaprire: vennero alla luce le violenze subite dal ragazzo durante il controllo di polizia. Le stesse dichiarazioni della madre riportate dal quotidiano ferrarese sono presenti anche nel docu-film del giornalista Filippo Vendemmiati, vincitore del David di Donatello, e in procinto di essere premiato anche dal presidente della Repubblica Napolitano: nei confronti di Vendemmiati, però, non ci sono state querele.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna