martedì 16 luglio 2019
menu
In foto: Per problemi di budget. L'evento era nato per celebrare il 25esimo anniversario del 6° posto assoluto in A1 ed il 20esimo anniversario della promozione della squadra dei “golden boys” riminesi Myers, Ferroni, Ruggeri e Semprini.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 15 apr 2011 18:11 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Con profondo rammarico e tangibile amarezza il nostro Comitato comunica – in una nota – che, stanti gli oggettivi e insormontabili problemi di budget causati dall’insufficiente raccolta di fondi, non ci è possibile procedere ulteriormente nell’organizzazione della partita celebrativa prevista per il prossimo giugno.

All’entusiasmo mostrato dai giocatori (americani in primis) e alla piena disponibilità data da tutti i protagonisti delle memorabili imprese cestistiche riminesi del 1986 e del 1991 (più Otis Howard e Del Beshore), infatti, non è purtroppo seguita né l’adesione, pur in forma ridotta, degli sponsor che avevano già generosamente sostenuto il precedente evento del 2009, né dei potenziali sottoscrittori (dopo quasi due mesi il Comitato ha raccolto unicamente le adesioni degli otto fondatori), né una sufficiente partecipazione sugli strumenti online messi a disposizione del pubblico (la pagina Facebook ha raccolto solo 20 interessati in sei settimane) che giustifichino l’ulteriore, stressante ma comunque lodevole
impegno “part-time” delle poche persone disponibili e dedicato sia all’incessante sollecitazione dei potenziali sponsors sia alla contemporanea organizzazione di tutti i dettagli relativi all’evento (dalla logistica ai voli intercontinentali, dai pernottamenti alla disponibilità dell’impianto sportivo).

Il libro monografico sui successi ottenuti dalla squadra giovanile nata negli anni 1971/72, in fase di stesura avanzata da parte di Renzo Semprini Cesari, verrà comunque realizzato e dato alle stampe in data da definire, grazie alla collaborazione con l’editore Panozzo.

Gli unici fondi reperiti sinora, ovvero 80 (ottanta) Euro – frutto della sottoscrizione da parte di otto persone (Nicola Gambetti, Renzo Semprini Cesari, Riccardo Agostini, Giorgio Cecchini, Piero Pasini, Maurizio Benatti, Jonathan Benatti e Attilio Succi) – verranno, come da statuto, devoluti interamente ad AROP (Associazione Riminese di Oncologia Pediatrica).

Nel prendere commiato dai pochissimi, ma ‘inossidabili’, appassionati che ci hanno moralmente sostenuto sin dall’inizio di questa seconda avventura, il Comitato segnala che continuerà ad esistere sia la pagina Facebook che il sito Internet, sul quale verrà progressivamente pubblicato – compatibilmente con la risicata disponibilità di tempo dei redattori – il materiale d’archivio relativo alle squadre che hanno fatto “grande” la pallacanestro cittadina tra gli anni Ottanta e Novanta, perché divenga una fonte di informazioni e di immagini per tutti gli sportivi interessati. Stiamo infatti lavorando per digitalizzare ed inserire nel blog anche numerose e rare partite videoriprese tra il 1984 e il 1990.

In ultimo, ma non meno importante, il Comitato ringrazia sentitamente coloro che hanno creduto immediatamente nell’iniziativa e hanno fornito aprioristicamente il proprio pieno supporto, tra cui ricordiamo Condor, IcaroTV ed Eurodiffusione, oltre, ovviamente, la rivista Superbasket e tutte le testate giornalistiche locali.

Altre notizie
di Icaro Sport
Pallavolo Serie A Femminile

Ecco il girone della OMAG Consolini

di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna