Baseball. Tutto facile per i Pirati in garadue con il Godo (0-12)

Rimini Sport

16 aprile 2011, 22:16

in foto: Marquez lanciatore vincente. Fuoricampo per Nelson (grande slam), Chaves e Crociati.

Si risolve con un lungo monologo neroarancio la seconda sfida del derby tra Telemarket e Knights. Al “Casadio” di Godo, infatti, i Pirati fanno un sol boccone dei padroni di casa, sconfitti con un eloquente 12-0 in sette inning (e appena un paio d’ore di gioco) – si legge sul sito ufficiale della società neroarancio -. Troppo forte lo scatenato line up riminese per i pitcher godesi, messi in ginocchio dalla bellezza di tre fuoricampo (Nelson, Chaves e Crociati) e da 13 valide complessive, con gli stessi Chaves e Nelson, insieme al “solito” Chiarini, a quota due a testa. Ma i neroarancio non hanno messo in mostra soltanto un gran box di battuta: molto bene anche la difesa, che si è resa protagonista di alcune pregevoli giocate, e il monte di lancio, con un Marquez praticamente intoccabile (ip 5.0 h 2 bb 1 so 7 er 0). In pedana, una ripresa di utilizzo anche per l’esordiente Rehacek e Cherubini, che hanno completato il lavoro del compagno, lasciando il Godo a zero per la seconda partita consecutiva.

La cronaca
A marchiare a fuoco l’avvio di gara ci pensa Bryant Nelson che, al primo turno in battuta in assoluto in campionato, spedisce il lancio di Arismendi fuori dalla recinzione di destra per il grande slam del 4-0 (a casa anche Tanesini, graziato dall’errore di Bottaro, e il duo Chiarini-Phelps, entrambi in base per quattro ball).
Non sazi, i Pirati tornano a colpire subito al secondo, con i doppi in rapida successione di Chaves e Tanesini che firmano il 5-0. Dopo un lancio pazzo, è quindi il singolo di Chiarini a siglare il sesto punto neroarancio.
E siccome l’appetito vien mangiando, nell’inning successivo è il turno di Brandon Chaves colpire il primo homer stagionale: dopo i singoli consecutivi di Babini e Spinelli, infatti, la potente linea dell’hawaiano finisce oltre la recinzione di destra per un eloquente 9-0. Le fatiche di Arismendi terminano qui, con il neo entrato Teixeira che tampona poi l’emorragia con gli out su Tanesini e Chiarini. Il rilievo godese nulla può, però, al quarto, quando Phelps guadagna l’ennesima base ball, mentre il singolo di Nelson occupa gli angoli. La successiva battuta in diamante di Crociati regala così ai Pirati la doppia cifra di vantaggio (10-0).
Sul fronte opposto, invece, a spezzare il perfect game di Marquez ci pensa Leveret che, nella parte bassa dell’inning, batte un lungo doppio al centro. Dopo la base a Sanchez e conseguente doppia rubata, il partente riminese evita comunque ulteriori danni lasciando McClain al piatto.
Chi non fallisce, invece, è la Telemarket che, al cambio di campo, trova l’undicesimo punto grazie a Chiarini, il cui singolo spinge a punto Spinelli, in base su ball (così come Chaves). Al sesto, al contrario, fa tutto da solo Filippo Crociati che, come prima valida stagionale, sceglie un gran fuoricampo al centro per il definitivo 12-0. Con la gara ormai ampiamente agli archivi, resta soltanto il tempo per assistere, al cambio di campo, alla gran giocata difensiva di Nelson sulla battuta di Leveret.

(nella foto, Bryant Nelson)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454