mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Da oggi la serie si sposta al "Casadio" di Godo. Garadue (play ball alle 15) vedrà Marquez sul monte riminese, garatre (ore 19) vedrà lanciare Patrone.
di    
lettura: 2 minuti
sab 16 apr 2011 07:58 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

E’ un esordio col sorriso quello che i Pirati bagnano in questa stagione 2011. Nella prima partita dell’anno, infatti, la Telemarket supera sul diamante amico il Godo con un netto 5-0, mettendo in mostra un grande cinismo, non fosse altro perché i neroarancio hanno saputo sfruttare pressoché tutte le occasioni avute, errori godesi compresi – si legge sul sito ufficiale della società riminese -. Sorretta sul monte da un Ruzic in splendida forma nonostante i problemi fisici patiti giusto la scorsa settimana (appena un paio di valide concesse senza basi ball e otto strike out per l’australiano), la squadra di Olenberger ha impiegato tre inning prima di indirizzare la gara su binari opportuni: una volta sbloccato il risultato alla quarta ripresa (2-0, con errore difensivo e singolo di Campanini), poi, i Pirati si sono affidati alla coppia Chiarini-Phelps per ipotecare la sfida al sesto. Il triplo di Spinelli e la valida del solito Chiarini (il migliore dei suoi con 2/4) nella ripresa successiva hanno quindi chiuso definitivamente i conti. Al resto hanno così pensato i rilievi, con Di Roma (ip 2.0 h 1 so 1) e l’esordiente Sikaras (3 strike out su altrettanti uomini affrontati) praticamente perfetti.
Ora la serie si trasferirà al “Casadio” di Godo per garadue (play ball alle 15, Marquez sul monte riminese) e garatre (ore 19, con Patrone a lanciare).

La cronaca
Gli ospiti provano a rendersi pericolosi subito in apertura, con Naldoni che batte valido e Sanchez che beneficia dell’assistenza errata di Campanini in prima base. Con due uomini in zona punto, però, Ruzic non trema e lascia McClain al piatto. Dall’altra parte, invece, dopo i quattro ball concessi da Rodriguez a Phelps al secondo, la prima valida stagionale dei neroarancio arriva al terzo attacco, ed è firmata dall’ex Tanesini. L’esterno riminese guadagna quindi un cuscino grazie a un lancio pazzo, ma né Chaves né Santora riescono a spingere a casa il compagno.
E mentre Ruzic fa incetta di strike out (già sei dopo i primi quattro assalti godesi), nella parte bassa del quarto, come già anticipato, la Telemarket mette finalmente il muso avanti: Phelps ottiene infatti un’altra base ball e avanza in seconda sulla battuta in diamante di De Biase. L’errore di Bottaro sulla rimbalzante di Crociati vale così l’1-0 neroarancio, con la valida interna di Campanini che fissa l’immediato raddoppio.
Due inning più tardi, i Pirati tornano a colpire, con Chiarini che trova un bel doppio a destra e viene spinto a casa dalla prima valida italiana di Josh Phelps (3-0). Sul monte godese sale così Ulloa, il cui ingresso in partita è però tutt’altro che fortunato: sulla rimbalzante di De Biase, infatti, Fuzzi sbaglia l’assistenza in prima e regala ai padroni di casa il quarto punto.
Per assistere al 5-0 dei Pirati basta invece attendere l’inning successivo, quando il triplo di Spinelli e i quattro ball a Chaves occupano gli angoli, mentre il puntuale singolo di Chiarini firma il definitivo pokerissimo. Il resto è un monologo dei rilievi riminesi, che non concedono alcuna possibilità di rimonta ai Knights, fermati a sole tre valide.

(nella foto, Dushan Ruzic)

Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna