lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Inaugurata questa mattina la sede in Corso d'Augusto del comitato elettorale di Fli, sostenuta dalla lista civica Il cuore di Rimini. Occasione per il candidato sindaco Pasquale Barone di illustrare i punti del programma.
di    
lettura: 1 minuto
gio 21 apr 2011 16:57 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Rinnovamento, con questa parola inizia il programma presentato da Pasquale Barone, candidato a sindaco di Rimini per Futuro e Libertà. Un programma che tocca i punti nevralgici della gestione di una città: legalità (con nuova questura e riorganizzazione della Polizia Municipale), welfare (necessariamente sempre più aperto al privato), informatizzazione, sport e infrastrutture (carenti e inadeguate per Rimini), centro storico (riqualificazione e recupero di palazzi e monumenti storici), ambiente ( con risparmio energetico e parco del mare al posto della striscia di cemento oggi strada e parcheggio), mobilità. Punto importante quest’ultimo con una rivisitazione del metrò di costa che deve diventare di Romagna e un nuovo piano urbano del traffico. Rinnovare, sottolinea Barone, senza stravolgere la città e la sua identità.

“Riscopriamo la nostra città – dichiara il candidato sindaco Fli- CdR, Pasquale Barone – noi rivogliamo la nostra Rimini, è da questo concetto che partiamo. Basta consumare il territorio a tutti i costi”.

Un rinnovamento che parte anche dal ricambio della classe dirigente. La lista che appoggia Barone ha una media di età dei partecipanti di 30 anni ed è sostenuta dalla lista civica “Il Cuore di Rimini”.

“Ci siamo uniti ad una lista civica formata da persone che per la prima volta si mettono in gioco – conclude Pasquale Barone – Sono liberi professionisti, persone normali che non hanno mai fatto politica rispetto ad altre liste civiche formate dagli esclusi dalle altre liste”.

NewsRimini.it

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna