15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

‘Barche insicure’: in tre chiedono di patteggiare

BellariaCronaca

8 aprile 2011, 08:22

in foto: In tribunale a Rimini ieri si è tenuta un'udienza del procedimento che vede alla sbarra per truffa gli ex vertici dell'istituto Giordano di Bellaria: l'accusa è aver dato vita a una “macchina” per il rilascio rapido di attestati di idoneità per il rinnovo dei certificati di sicurezza delle barche.

Tutto è partito da un’inchiesta della Capitaneria nel 2008. Nel corso delle indagini su diverse unità da diporto, sulle 22 oggetto di perizia disposta dal Pubblico Ministero, sono state riscontrate gravi irregolarità: dalla non adeguata protezione antincendio, alla sistemazione pericolosa di bombole del gas.

Ieri tre degli indagati – per cui il pm aveva chiesto il rinvio a giudizio – hanno chiesto di poter patteggiare: si tratta di William Giorgetti, ex ad dell’istituto, Giuliano Guidi, ingegnere, e Gilberto Migani, mediatore nautico. Andrà invece davanti al gip in ottobre, insieme ad altri indagati, Patrizia Bugli, titolare dell’agenzia nautica Albatros.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454