giovedì 13 dicembre 2018
In foto: Pericolo per i bagnanti, disagi, problemi di decoro ed erosione: secondo albergatori, bagnini, commercianti e artigiani il cantiere della darsena di Bellaria (ormai sospesa)è fonte di danno per tutto il tessuto economico.
di    
lettura: 1 minuto
gio 24 mar 2011 14:23 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 6
Print Friendly, PDF & Email

Posto che ormai il progetto di realizzazione della nuova darsena è arenato (con un contenzioso in corso tra l’Amministrazione comunale e la società Portur che doveva realizzarla), le associazioni di categoria di Bellaria chiedono al sindaco di rimuovere il cantiere e le opere a mare.

“In particolare – si legge in una comunicazione inviata a Ceccarelli dai presidenti di Confartigianato, Federalberghi, Cooperativa Bagnini e Confcommercio – vogliamo segnalare come il cantiere sia fonte di pericolosità ai fini della balneazione per creazione di buche e fondo limaccioso, creatore di disagi per chi fruisce della zona balneare, ben poco decoroso in quanto posto nel cuore del territorio e che inoltre a causa della realizzazione delle opere provvisorie realizzate a mare (pennello), sia fonte di continua erosione della linea di costa”.

Le associazioni invitano il sindaco ad agire con urgenza, dato l’approssimarsi della stagione estiva.

(Nella foto, il progetto della nuova darsena)

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO