17 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Il Fellini aspetta di sedersi al tavolo col Ridolfi. ‘Fase finalmente operativa’

RiminiTurismo

24 marzo 2011, 15:44

in foto: E' approdato in commissione territorio il progetto di legge che unifica la gestione degli scali di Rimini e Forlì. Aeradria si dice pronta all'integrazione col Ridolfi, ma aspetta che lo scalo forlivese chiarisca la sua situazione societaria. Se ne è parlato oggi in un incontro in cui è stato presentato un progetto per offrire alle scuole tariffe agevolate per volare in Europa.

La Regione ha deciso che gli aeroporti di Rimini e Forlì si devono integrare tra loro. Una decisione, come sappiamo, che ha alimentato qualche polemica, da parte di chi ritiene che lo scalo forlivese non abbia ragione di esistere a così poca distanza da Rimini e Bologna. E’ di oggi, tra l’altro, la notizia di un nuovo stanziamento, da parte della Regione di nuovi fondi, per 3 milioni di euro per Forlì. Polemiche che non toccano il Fellini. Per l’integrazione col Ridolfi attende che lo scalo forlivese sciolga le trattative per la sua gestione con la Save, la società dell’aeroporto di Venezia, che potrebbe a quel punto divenire il nuovo interlocutore per Rimini. Spiega Massimo Masini, presidente di Aeradria: “Siamo arrivati alla fase in cui vanno coinvolte le due società di gestione. Dovranno mettersi a lavorare nelle prossime settimane per fare un piano industriale comune. Siamo quindi nella fase finalmente operativa: dovremo cercare ora di vedere, nell’ambito delle diverse attività che si possono svolgere in un aeroporto – con in primis i voli commerciali – come poter in modo più produttivo e efficace gestire ambedue le strutture”.

Nessun dubbio, per Masini, che al Fellini integrato col Ricolfi spetti l’incoming turistico. Allo stesso tempo, però, Rimini si può ormai permettere non solo quello. Il potenziamento delle destinazioni consente di far partire ora un progetto di cui si discuteva da un anno con l’amministrazione: un accordo per offrire voli a tariffe agevolate per le scuole.
Si ipotizzano sconti fino anche al 30%. Spiega il vicepresidente di Aeradria Vannucci: “Le scuole ci rappresenteranno le loro esigenze, noi guarderemo un po’ il calendario delle vendite, e se vediamo che qualche volo è abbastanza vuoto, cerceheremo di offrire delle condizioni particolari alle scuole”.

Certo, il progetto parte mentre il blocco dei viaggi di istruzione ha toccato anche molte scuole riminesi. Ma l’iniziativa interesserà quei professori che in alcune scuole si sono offerti di portare in viaggio gli studenti quest’estate.
“Abbiamo fatto incontri con tutte le scuole” spiega l’assessore all’Istruzione Samuele Zerbini. In questo modo i ragazzi in pratica potranno aprire la porta di casa e spalancarla su tutta Europa. Ho scritto personalmente un invito ai ragazzi a colgiere questa opportunità che verrà distribuito in tutte le scuole”.

Alcuni studenti dell’alberghiero in conferenza stampa hanno chiesto se potranno usufruirne per fare lo stage all’estero. Domanda e offerta si potranno incontrare fino al 30 settembre sul sito Riminigo.com

(NewsRimini.it)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454