martedì 22 gennaio 2019
In foto: “Custodire il Creato per coltivare la pace” è lo slogan della giornata del Creato 2011. La Diocesi di Rimini ha deciso di dedicare la giornata di domenica 3 aprile alla celebrazione della natura come dono di Dio e, nello specifico, al tema dell’acqua: bene che unisce, bene che divide.
di    
lettura: 1 minuto
ven 25 mar 2011 08:52 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Attraverso un sussidio preparato dalla Commissione Diocesana Nuovi Stili di vita ogni parrocchia potrà vivere la Messa del 3 aprile attualizzandola: liturgia penitenziale, preghiere e simboli aiuteranno a cogliere il valore profondo, etico e comunitario dell’acqua intesa come risorsa di cui l’uomo non può sentirsi padrone.
La riflessione sul Creato continuerà in tono più scherzoso nel pomeriggio presso il teatro del mare di Riccione alle ore 17, dove la compagnia dei Ciarlatani ci proporrà lo spettacolo comico: “Cosa c’entrano i capodogli?”. L’iniziativa è promossa all’interno del Campo Lavoro Missionario; il biglietto d’ingresso sarà di 5 euro con sconti per le famiglie numerose.
Per chi si appassionerà al tema, sul sito della Diocesi sono a disposizione tracce di riflessione e giochi per bambini , ragazzi e adulti.
Allora, appuntamento a domenica 3 aprile nel pomeriggio, per scoprire insieme cosa abbiano a che fare con noi i cugini delle balene.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
Dal Molari regalo da serie A

Il compleanno speciale di Marco

di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna