19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Dimissioni Matricardi: il Pd è con il sindaco. Scaricato Albertini

CorianoPolitica

24 marzo 2011, 19:02

in foto: Ieri sera si sono riuniti i due direttivi dei Circoli del Pd di Coriano e Ospedaletto per decidere come reagire alle dimissioni della Matricardi. Sostegno all'ex sindaco. Chieste le dimissioni del segretario Pd di Coriano, Albertini.

Gino Albertini aveva dichiarato ai giornali di essere favorevole al commissariamento subito, senza aspettare eventuali ripensamenti della Matricardi. “Le sue uscite sulla stampa sono state giudicate sbagliate, inopportune e totalmente personali, prive di ogni condivisione all’interno del Partito” si legge in una nota diffusa dai due circoli. “Il Partito Democratico corianese ha rinnovato il suo pieno appoggio al Sindaco Matricardi e al Gruppo Consiliare.
Nei prossimi giorni, il prima possibile, verrà convocata un’assemblea di tutti gli iscritti corianesi per fare il punto sulla difficile situazione politica del nostro Comune”.

La nota dei circoli Pd di Coriano e Ospedaletto

La riunione dei due direttivi dei Circoli del PD di Coriano e Ospedaletto tenutasi ieri sera a Coriano, alla presenza del responsabile Enti Locali della Federazione Riminese Tonino Bernabè, ha così deliberato:

1) il Partito Democratico corianese condivide in toto il testo redatto dal Gruppo consiliare di centrosinistra del 22 marzo, di vicinanza e solidarietà al Sindaco Maria Luigina Matricardi e si unisce al Gruppo nel chiederLe un ripensamento sulle dimissioni da Sindaco presentate lunedì sera in Consiglio Comunale. Il PD continuerà a sostenerla pienamente nel caso ciò avvenisse. Il Partito Democratico, assieme agli altri partiti della coalizione, ha sostenuto convintamente la Sua candidatura nel 2010 e l’ottimo risultato elettorale ottenuto dalla Lista di Centrosinistra ha certamente premiato il suo lavoro dei cinque anni precedenti.
Incredibili e assurde sono dunque le valutazioni che si leggono in queste ore da parte di una minoranza consiliare arrogante e presuntuosa circa la crisi di una classe dirigente e sulla sua incapacità di far fronte ai problemi del nostro territorio. Il PD è stato sempre in prima fila, assieme ai cittadini, nel discutere e nel proporre soluzioni ai problemi esistenti. Coriano ha ancor oggi servizi ed infrastrutture efficienti e funzionali che consentono ai nostri cittadini di vivere in un territorio che offre una qualità della vita certamente buona. Ancora una volta il velo ideologico di una contrapposizione frontale fa si che la minoranza sia costretta a negare anche l’evidenza. Ed inoltre vorremmo ricordare a tutti che le difficoltà degli Enti Locali italiani sono generali, di fronte ad una politica governativa fatta solo di tagli ai Comuni e alle Regioni e ad una nuova legge “finta federalista” che scaricherà sui cittadini solo nuove tasse senza alcuna garanzia di realizzazione di infrastrutture e servizi.

2) Il bilancio comunale, frutto di una crisi economica senza precedenti che ha colpito l’Italia e tanti altri paesi. Il calo vertiginoso delle entrate (derivante soprattutto dalle mancate entrate degli oneri di urbanizzazione), il mantenimento dei servizi sociali esistenti (rivolti soprattutto alle fasce più deboli della nostra popolazione), la chiusura di alcune aziende avvenuta senza il pagamento degli oneri comunali, i ritardi nella riscossione di tasse e tributi (anche per le difficoltà economiche che stanno vivendo famiglie e società), alcuni incidenti di percorso nell’attività amministrativa (assai spiacevoli e sicuramente da evitare) queste sono le nostre responsabilità che condividiamo con la Giunta. Certo oggi le risorse per realizzare progetti che avevamo in testa e scritti nel programma elettorale non ci sono: ma non ci sono più risorse in Italia per alcunché. Il Paese è fermo per colpa di un Governo incapace di arginare la crisi economica e di prospettare soluzioni per una ripresa, così come sta avvenendo invece in altri Paesi d’Europa. Siamo fortemente preoccupati per la situazione economica del nostro Comune e per l’Italia. Vogliamo dunque impegnarci, assieme ai nostri cittadini, per contribuire ad uscire da questa situazione di difficoltà. Il Sindaco Matricardi ha portato il peso della gestione del bilancio, assumendo sempre le sue responsabilità; il nostro Partito ed il Gruppo consiliare hanno condiviso le scelte operate. Oggi si tratta di condividere, speriamo ancora con il Sindaco Matricardi, i tagli ed il risanamento del bilancio comunale sapendo che tutti saremo chiamati a pagare sacrifici pesanti. A prescindere da chi sarà chiamato a governare la macchina comunale. Nessuno si faccia false illusioni: sarà un periodo, non sappiamo quanto lungo, sicuramente di sacrifici e tagli a servizi che siamo abituati ad avere a disposizione.

3) I Direttivi dei Circoli del PD di Coriano e Ospedaletto hanno chiesto le dimissioni del segretario di Coriano Albertini. Le sue uscite sulla stampa sono state giudicate sbagliate, inopportune e totalmente personali, prive di ogni condivisione all’interno del Partito. Il Partito Democratico corianese ha rinnovato il suo pieno appoggio al Sindaco Matricardi e al Gruppo Consiliare.
Nei prossimi giorni, il prima possibile, verrà convocata un’assemblea di tutti gli iscritti corianesi per fare il punto sulla difficile situazione politica del nostro Comune.

4) La maggioranza si assumerà tutte le sue responsabilità per la situazione che si è venuta a creare. Ma nessuno pensi che la minoranza consiliare non porti pesanti responsabilità per ciò che ha fatto in questi ultimi due anni: non si è trattato di una opposizione “costituzionale”, ma di una aggressione nei toni e nei modi ben aldilà della normale dialettica che ci deve essere fra maggioranza e minoranza. Una aggressione che ha portato al blocco della macchina comunale con il ricorso ad ogni forma di intimidazione e minaccia: denunce, appelli alla magistratura, ricorsi continui alla Corte dei Conti hanno bloccato ogni normale attività amministrativa. La nostra presenza e le nostre valutazioni saranno chiaramente espresse e rese note a tutti i cittadini. I corianesi non meritano questo, né da noi ma soprattutto da una minoranza rissosa ed attaccabrighe. Vogliamo che sia ripristinata una corretta dialettica politica all’interno degli organismi comunali. Se no, lo diciamo per primi noi, meglio andare subito ad un duro confronto elettorale dove chiederemo ai cittadini il loro parere. E noi chiederemo il loro voto sapendo che lo potremo ottenere per tutto quello che abbiamo sempre fatto e che vogliamo continuare a fare.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454