Calcio. Con l’Atessa VdS il Real Rimini va a caccia del tris di vittorie

Rimini Sport

19 marzo 2011, 13:37

in foto: Maurizio Neri alla vigilia: "in settimana ho cercato di tenere alta la tensione - ha detto il tecnico -. L'Atessa è alla caccia disperata di punti per uscire dalla zona play out. Ed è una squadra quadrata. Adesso se sbagli ti precludi la possibilità di entrare nei play off".

Primo di due impegni casalinghi consecutivi (più una partita benefica, mercoledì sera) per il Real Rimini. Il tecnico dei biancorossi in settimana ha cercato di mantenere alta la concentrazione dei suoi, dopo le due vittorie di fila che hanno rilanciato il Real in chiave play off.
“Gli allenatori sono sempre particolari – sono le parole di Neri -: dopo due vittorie ci si aspetta un clima di tranquillità e serenità, e invece è quello che mi preoccupa. In settimana ho cercato di tenere alta la tensione. Le due vittorie ci hanno consegnato sei punti che ci hanno permesso di eliminare la distanza da chi ci precede in classifica e ora si comincia con questo doppio impegno casalingo. Domani contro l’Atessa, una squadra a caccia disperata di punti per uscire dalla zona play out (domenica 27 farà invece visita al Real la capolista Santarcangelo, ndr).
Adesso se sbagli ti precludi la possibilità di entrare nei play off”.

Il Real accusa diverse assenze.
“Ne parlavo proprio questa mattina con il presidente. Questa volta la rosa ampia, che in altre occasioni ci ha creato dei problemi, ci è più che utile perché abbiamo qualche assenza pesante. Mandorlini è squalificato, Rocco è fuori per problemi muscolari, Succi non ce la fa a recuperare e Di Giulio al 99% non sarà della partita.
Giocheranno Giuseppe Serao e Rinaldi. Sono contento per Beppe ma soprattutto per Gigi, che da quando sono arrivato non ha mollato un giorno. Domani non gioca perché è assente Di Giulio ma perché merita di giocare. Ha colto l’occasione e sono sicuro che farà una gran partita. Anche se non deve dimostrare nulla”.

L’Atessa è in striscia positiva da sei turni (una vittoria e cinque pareggi).
“E’ una squadra equilibrata, con una differenza reti minima (28 gol fatti e 30 subiti). Magari dal punto di vista tecnico ci rende qualcosa. Ma avrà anche grandi motivazioni, dovendo uscire dalla zona play out. E’ un ostacolo abbastanza tosto. Forse ci vorrà un po’ più di pazienza rispetto alle altre partite”.

I biancorossi giocheranno con un 4-3-1-2.
“Sono propenso a partire con Procopio dietro due attaccanti. Non mi preoccupano le fasce ma la zona centrale”.

Il tecnico riminese è soddisfatto del Real che ha ritrovato.
“Sono contento di quello che stiamo facendo. Ho a disposizione una rosa importante e credo che abbiamo tutte le carte in regola per chiudere la stagione alla grande. Non è possibile che questa squadra non raggiunga l’obiettivo che ci siamo prefissati”.

Le ultime parole sono per la festa del papà.
“Oggi è la festa del babbo, come si dice dalle nostre parti. Il mio è sempre stato il mio primo tifoso, che mi guarda da lassù. Per cui saluto Dino. Faccio gli auguri anche al babbo di mia moglie, anche lui purtroppo non c’è più. Un pensiero a loro e a tutti i babbi”.

(nella foto di Nicola Serafini, Maurizio Neri)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454