venerdì 18 ottobre 2019
menu
Icaro Sport

Basket. All'Immobiliare Spiga il derby al PalaMokador con l'Aget (70-80)

In foto: Top scorer Vukcevic, autore di 23 punti. L'ex "granchio" Whiting si ferma a 17. I ragazzi di Caja sono terzi in classifica a pari punti con Udine e Scafati.
Il tabellino.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 27 mar 2011 19:55 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

All’Immobiliare Spiga i derby piacciono un sacco. Al PalaMokador, poi, Rimini conferma di trovarsi proprio a suo agio: sesto hurrà nelle ultime nove apparizioni nella tana dell’Andrea Costa, che invece incassa la sesta battuta d’arresto di fila davanti al pubblico amico e vede i play off più lontani. Negli spareggi promozione i Crabs invece ci sono dentro con quasi due piedi, forti del terzo posto in classifica, in condominio con Udine e Scafati.
I ragazzi di Caja mordono subito il derby: 11-2 dopo 3 minuti. E Lasi costretto a spendere subito un time-out, facendo passare i suoi a zona. I riminesi sono meno fluidi, e in difesa commettono qualche fallo di troppo (Tomassini 3 in 6 minuti). Imola ricuce (16-18 al 10′) e nel secondo tempino mette per la prima volta il naso avanti (24-20). Ci pensano allora Filloy (3/3 dall’arco nel solo secondo quarto) e Vukcevic a confezionare un break di 10-0 che permette ai biancorossi ospiti di sorseggiare il tè di metà partita con due possessi pieni di vantaggio (34-40).
Nel terzo parziale Rimini va sul +11 (36-47), ma deve sempre convivere con il problema falli e con un Bruttini che crea qualche grattacapo di troppo sotto. L’ex Moreno, sul terzo gong, infila la tripla del -5 (52-57). A questo punto sale in cattedra Piazza: 2+1 e prima tripla da “granchio” in sequenza, senza trascurare i compagni (davvero bello l’assist al bacio per Gurini). A metà dell’ultima frazione il derby è già in cassaforte (58-71). La Spiga tocca il +16 (sul 62-78) per chiudere avanti di dieci (70-80). Con i 400 riminesi al seguito in tripudio.

I Crabs ritrovano il tiro da tre punti (10/24, 42%). Il saldo perse-recuperate (+6) permette ai ragazzi di Caja di compensare qualche rimbalzo in meno preso rispetto all’Aget (30-26 il computo alla voce carambole), con i padroni di casa che si presentano in lunetta 32 volte contro le 14 dei riminesi.
Top scorer Vukcevic, che scrive 23. Altri quattro riminesi chiudono in doppia cifra: Filloy 15, Lollis 12, Piazza e Gurini 11. Il capocannoniere della Legadue, Whiting viene limitato a 17.

(nella foto di Roberto Masi, Dusan Vukcevic)

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna