Indietro
menu
Lavoro Rimini

Sportello Immigrazione a rischio. Soddisfazione a metà dall'incontro romano

In foto: I rappresentanti dei lavoratori precari degli Sportelli Immigrazione di Prefettura e Questura hanno incontrato oggi a Roma un rappresentante del ministero dell'Interno, per parlare del problema dei loro contratti in scadenza a fine anno. A Rimini sono 9 i dipendenti che rischiano di perdere il lavoro.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 11 nov 2010 17:23 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Capo Dipartimento delle Libertà civili e Immigrazione, il prefetto Mario Marcone, che ha incontrato una rappresentanza sindacale dei lavoratori, ha spiegato loro che al momento non esistono i presupposti per la stabilizzazione (che ai lavoratori, assunti tre anni fa dopo un concorso, era stata promessa).

Un nuovo incontro è stato fissato tra una decina di giorni: intanto verranno cercati fondi, non per la stabilizzazione – al momento dunque impossibile – ma per una proroga di un anno del contratto. Fondi da prevedere in Finanziaria o in un maxi emendamento. Una soluzione che non sembra soddisfare i sindacati.

I lavoratori precari, che si occupano del rilascio dei permessi di soggiorno e dei ricongiungimenti degli stranieri, avevano protestato con un sit-in davanti a prefettura e questura in tutt’Italia e anche a Rimini il 29 ottobre scorso. Non si escludono ora nuove iniziative di protesta, compreso lo sciopero.

(NewsRimini.it)