Indietro
menu
Provincia Scuola

Posata la prima pietra del nido aziendale Ausl: sarà pronto tra un anno

In foto: E' stata posata oggi la prima pietra dell'asilo nido aziendale dell'Ausl di Rimini. Potrà accogliere fino a 79 bambini. Il Comune ha già prenotato i posti che dovessero restare liberi.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 12 nov 2010 16:06 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una prima pietra dal valore più che altro simbolico, ma per le 2800 lavoratrici dell’Ausl di Rimini è già un grande risultato. Tra un anno, o poco più, potranno iscrivere i loro figli all’asilo aziendale che sorgerà dietro l’ospedale Infermi.

Una struttura da 1200 metri quadrati, con ingresso su via Flaminia, in grado di ospitare fino a 79 bambini dai 3 mesi ai 3 anni.
Il costo, 1 milione 600mila euro, è sostenuto per metà dall’Ausl e per metà dalla provincia, con finanziamenti regionali.

Il Comune di Rimini si è già detto pronto a pagare tra i 6 e gli 8mila euro all’anno per mettere a disposizione dei cittadini ogni posto che dovesse rimanere libero, una volta soddisfatte le esigenze delle dipendenti dell’Ausl.

Criteri d’accesso, rette, e modalità di gestione saranno definiti da un tavolo tecnico a cui parteciperanno azienda, istituzioni e sindacati.
“Noi chiediamo la flessibilità degli orari, soprattutto alla mattina – ha detto Annamaria Carlini, coordinatrice della Medicina d’urgenza dell’Ospedale Infermi – in modo da poter venire a lavorare alle 7 sapendo che i nostri figli sono in buone mani”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO