Indietro
menu
Rimini

Indennità alla municipale: dal prossimo mese tornano in busta

In foto: Indennità di disagio contestate alla polizia municipale. Dopo la notizia che il caso riminese sarà portato all'attenzione del ministro Maroni, il comune ha deciso di ripristinare, già dallo stipendio di novembre, l’indennità sospesa il mese scorso e gli arretrati relativi ad ottobre.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 10 nov 2010 16:31 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’amministrazione torna anche a chiarire la propria decisione di inviare ai dipendenti della Municipale le lettere di messa in mora: si tratta, si legge in una nota, di un modo per interrompere il decorso del termine di prescrizione.
L’azione di recupero delle somme erogate saranno invece rinviate fino al nuovo anno, in attesa di conoscere gli esiti dell’iniziativa politica portata avanti dal comune attraverso l’Anci.
Domani intanto riprenderà anche il confronto con i sindacati.

La nota stampa

Riprenderà domani il confronto con le Organizzazioni sindacali sulle azioni da intraprendere per dare attuazione ai rilievi ispettivi seguiti all’ispezione della Ragioneria dello Stato svoltasi nel marzo 2006. Per quanto attiene alla vicenda del recupero delle somme indebitamente corrisposte al personale della Polizia municipale, occorre preliminarmente sottolineare e ribadire che le lettere inviate ai lavoratori nei giorni passati hanno innanzitutto la finalità cautelare di interrompere il decorso del termine di prescrizione.

Con lo stipendio del mese di novembre verrà ripristinata al personale della Polizia municipale l’indennità temporaneamente sospesa nel mese di ottobre e, ovviamente, verranno anche corrisposti gli arretrati relativi al mese di ottobre.

In attesa di conoscere gli esiti dell’iniziativa politica che l’Amministrazione comunale ha fortemente perseguito attraverso l’associazione dei Comuni ANCI, inoltre, gli uffici del personale rinvieranno temporaneamente, fino all’anno nuovo, l’avvio dell’azione di recupero.

L’Amministrazione conferma e ribadisce, infine, che per le somme oggetto dei rilievi ministeriali non verranno operate trattenute sulle tredicesime da corrispondere al personale nel mese di dicembre.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini