Indietro
menu
Politica Rimini

Il consigliere Giudici (PDL) devolve una mensilità a dipendenti comunali

In foto: Il Consigliere Comunale riminese del PDL-Popolari Liberali Eraldo Giudici devolve il suo compenso per le attività consiliari di novembre a sostegno dei dipendenti comunali, in particolare la Polizia CMunicipale, chiamati a restituire indennità per 2,6 milioni.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 6 nov 2010 13:41 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Giudici auspica l’attivazione di un fondo sindacale, possibilmente unitario, a sostegno dei lavoratori che rischiano di trovarsi in difficoltà nei prossimi mesi.

Il comunicato di Eraldo Giudici:

UN FONDO DI SOLIDARIETA’ PER I LAVORATORI DEL COMUNE DI RIMINI .

Di fronte alla gravissima situazione che stanno vivendo molte famiglie riminesi, si accresce la nostra preoccupazione per la decisione della Giunta di recuperare forzosamente somme, a suo tempo elargite ai dipendenti comunali, perché sarebbero atti dovuti.

Da una parte il Comune sembra accanirsi sui vigili, mentre l’Assessore Biagini, l’altro giorno, in 2° Commissione ci ha spiegato il grande lavoro e l’abnegazione che il personale della P.M. ha espresso, anche quest’anno.

Temi come sicurezza, contrasto all’illegalità, controllo del territorio e cura ambientale, sono beni di tutti, e sono di difficile affronto.

Ora, dopo anni di carenze sia di mezzi che di personale, le difficoltà giungono al culmine, con la riduzione degli stipendi, un fatto su cui la classe politica non può, e non deve, rimanere inerte.

Tutto il personale del nostro Comune deve essere sostenuto, e fortemente rimotivato, per questo occorre, al di la delle parole, che tutti gli Amministratori del Comune di Rimini diano un sostegno unitario ai lavoratori in difficoltà!
Occorre certamente più sobrietà nel gestire la cosa pubblica, ma anche più solidarietà!

Auspico che si attivi un fondo sindacale, possibilmente unitario, a sostegno di coloro che fossero in maggiori difficoltà nei prossimi mesi; penso a quei lavoratori che fossero costretti ad azioni legali per la tutela dei loro interessi, a certe famiglie che già non arrivano alla fine del mese.

Per questo rendo disponibile il corrispettivo che mi verrà liquidato per l’attività di Consigliere comunale per il corrente mese di novembre 2010.
Una goccia nel mare dei 2,6 Ml. di Euro che il Comune vorrebbe riprendersi indietro!

Un piccolo gesto di solidarietà! Un atto demagogico si potrà dire!? Potrà essere interpretato così! Ma chi se ne importa!

Per me questo è davvero un atto dovuto nell’approssimarsi della conclusione di questo mandato amministrativo.
Un gesto che vuol essere di ringraziamento e di stima nei confronti di tutti quei dipendenti del Comune di Rimini, di cui ho potuto apprezzare l’attività, la competenza, e la laboriosità, in particolare di quelli della P.M. frontiera avanzata, spesso su strada, dell’azione amministrativa di chi governa questa città a cui, semplicemente, ho cercato di dare, fin qui, il mio contributo.

Consigliere Comunale Eraldo Giudici
POPOLARI LIBERALI – PDL

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini