Indietro
menu
Economia Nazionale

Crisi Irlanda. Mercati in tensione, si teme contagio

In foto: Mercati ancora in tensione sulla crisi irlandese: il premio di rendimento pagato dai titoli di Stato spagnoli decennali sul bund tedesco vola ad un nuovo record a 225 punti base. E intanto il Fondo monetario lancia l'allarme: le ''turbolenze'' nei mercati europei del debito mettono a rischio la ripresa globale.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 23 nov 2010 19:01 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Salgono inoltre gli ‘spread’ di Irlanda (a 593 punti), Portogallo (a 427), Grecia (939) e Italia (163). Anche oggi, poi, sono in rialzo i contratti credit-default swap con cui ci si assicura dal rischio di insolvenza sul debito sovrano, indicando un aumentato rischio di default nella percezione dei mercati. I ‘cds’ irlandesi guadagnano 25 punti base a 551, quelli greci segnano +3,5, quelli spagnoli +3,5.

EURO IN PICCHIATA, SCENDE SOTTO 1,34 DOLLARI – L’euro continua a cedere posizioni sull’euro mentre imperversa la crisi in Irlanda: la divisa unica é arrivata a 1,3399 dollari, sotto la soglia psicologica di 1,34 e in calo di oltre due centesimi dalla chiusura di ieri a 1,3627. (ANSA)

Notizie correlate
di Redazione