Indietro
menu
Bellaria Igea Marina Lavoro

Contributi alle imprese per rilancio occupazione. Riparte 'Città solidale'

In foto: Pubblico e privato insieme per conciliare le necessità di coesione sociale e il rilancio dell'occupazione. E' partita a Bellaria la seconda tranche del progetto "Città solidale", con il nuovo bando per l'accesso ai contributi:
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 28 nov 2010 09:44 ~ ultimo agg. 26 nov 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’obiettivo di “Città solidale” – spiega una nota – è quello di aggregare i diversi soggetti, pubblici e privati, che operano sul territorio al fine di far interagire e far coesistere protezione sociale e mercato del lavoro; consentendo, da un lato, di individuare una risposta non solo in termini di mera assistenza ai bisogni sociali, e dall’altro, di soddisfare le necessità di rilancio dell’occupazione.

Il progetto è promosso dal Comune in collaborazione con Confcommercio e Federalberghi, l’istituto di Credito Cooperativo Romagna Est ed il terzo settore. Le richieste di contributo da parte delle aziende devono pervenire entro il 31 gennaio.

Lemodalità del bando:

Con il progetto “Città solidale” si erogano incentivi alle aziende operanti nel territorio comunale;

Possono accedere al contributo:

– le imprese, a carattere annuale, sia individuali che societarie, aventi sede legale e/o
operativa ed eventuali unità locali nel territorio del Comune di Bellaria-Igea Marina o che
qui svolgono qualche tipo di attività nei settori: commercio, industria, artigianato e servizi;
– le aziende che assumono o assicurino il reintegro di lavoratori residenti in Bellaria-Igea
Marina, per un periodo di almeno sei mesi continuativi.

La domanda di contributo dovrà essere accompagnata da:
1) domanda di ammissione a contributo sottoscritta dal lavoratore e dal titolare/legale rapp.te dell’impresa accompagnata da copia documento di identità di entrambi.
2) D.U.R.C. attestante la regolarità contributiva dell’azienda (al momento della domanda e alla liquidazione del contributo).
3) Attestazione ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) del lavoratore assunto.
4) Copia del contratto del lavoratore assunto.

Una commissione formata da personalità rappresentative in ambito sociale, associativo, sindacale e del mondo economico valuterà l’ammissione delle domande e delle proposte aziendali per l’inserimento lavorativo e stilerà la graduatoria delle imprese ammesse e l’entità dei contributi concessi.

Le richieste di contributo saranno valutate sulla base dei seguenti elementi:

– Durata e tipologia del contratto di lavoro della persona assunta.
– ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) della persona assunta.
– Quota sociale (legata alle condizioni del lavoratore assunto: criticità socio/economiche,
invalidità, carico ai servizi sociali, ecc…).

Saranno pertanto preferite le proposte che assicurino maggiore durata e continuità del rapporto lavorativo e siano rivolte all’inserimento lavorativo di residenti in Bellaria Igea Marina che versino in situazioni di criticità socio economiche del nucleo familiare, così come indicate nel regolamento comunale per la concessione di sussidi e contributi in ambito socio assistenziale, corretto con il meccanismo del quoziente familiare, così da legare l’accesso al beneficio ad un coefficiente che tenga conto non solo del reddito familiare, ma anche del numero dei componenti e dei carichi di cura del singolo nucleo.

INFORMAZIONI:

Ufficio Servizi Sociali del Comune di Bellaria Igea Marina:
– Cinzia Lazzaretti: tel. 0541 343719, fax: 0541 345844:
e.mail: c.lazzaretti@comune.bellaria-igea-marina.rn.it

Il bando e i moduli per le richieste possono essere scaricati dal sito www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it, oppure ritirati presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, posto al piano terra della sede Comunale (dalle ore 8,00 alle ore 13,30).

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO