Indietro
menu
Regione Turismo

Concessioni demaniali. Marchioni (PD): bene documento ora tocca a ministro

In foto: Bene il documento unitario dei bagnini sulle concessioni demaniali, ora tocca al ministro Fitto. E' il commento della deputata del PD Elisa Marchioni dopo l'incontro di ieri a Roma.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 24 nov 2010 19:00 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La nota stampa

“La novità che il documento unitario delle associazioni di categoria rappresenta, a proposito di concessioni demaniali, -ha dichiarato l’On. Marchioni del Partito democratico-, va salutata molto positivamente: la proposta costituisce davvero una piattaforma di prospettiva da cui si possa ripartire. Va riconosciuto il merito ad Oasi e al presidente Mussoni, per aver saputo costruire questa convergenza. Ci sono alcuni punti importanti e condivisibili, ne cito solo alcuni: il riconoscimento della professionalità dei bagnini, che sono la storia di quello che é ben più di un pezzetto di spiaggia, del valore degli investimenti fatti, e del loro ruolo di imprenditori. Sono punti importanti da cogliere, in modo che investire… sulla sabbia non assuma il sapore di un investimento che sfugge, che non mette radici.”

“Ora, attendiamo davvero dal Ministro Fitto la legge quadro nazionale che consenta agli operatori di sapere cosa li attenda, e poter programmare il futuro- prosegue la parlamentare riminese-, finora abbiamo assisitito a molte repliche dell’ incontro, come quello che si é svolto ieri, con i Ministri Fitto e Brambilla, e molti annunci dell’arrivo imminente della legge quadro, a cui non sono seguiti i fatti. O peggio ancora, abbiamo visto leggi regionali impugnate dal Governo fino ad una situazione di stallo che rischia di paralizzare il settore in un rimpallo di competenze.”

“La costituzione immediata di un tavolo operativo con il Governo, le regioni, il Parlamento, le categorie economiche può essere utile per individuare in tempi rapidi la soluzione più efficace e condivisa possibile: come Partito democratico, siamo disponibili a dare un
contributo, per fare in modo responsabile la nostra parte, per trovare risposte legislative ageduate a ciò che il settore degli operatori balneari chiede.”

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi