Indietro
menu
Cattolica

Cattolica. Viceprefetto al lavoro. Alle urne a marzo o giugno

In foto: Il commissario Nazzareno de Franco ancora non si sbilancia sulla situazione 'contabile' del comune di Cattolica. Ieri ha visionato i primi atti, incontrato l'ex sindaco Tamanti, i dirigenti degli uffici di ragioneria, il dirigente del settore lavori pubblici e il comandante della polizia municipale. Elezioni probabili a marzo, altrimenti a giugno con gli altri comuni della Provincia
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 24 nov 2010 13:07 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il commissario incaricato dal prefetto Nazzareno de Franco, ad oggi a tutti gli effetti il nuovo ‘sindaco’ di Cattolica, ancora non si sbilancia sulla situazione ‘contabile’ del comune. Il viceprefetto stamattina era a Rimini e non nel comune che è stato commissariato da cinque giorni, dove sarà invece domani pomeriggio. Alla domanda se i conti che ha trovato sono così disastrosi (si parla di 60 milioni di euro di debiti), il commissario risponde di non poter ancora dire nulla perchè si è insediato soltanto due giorni fa e deve prima consultare tutte le carte. Intanto ieri ha visionato i primi atti, incontrato l’ex sindaco Tamanti, i dirigenti degli uffici di ragioneria, il dirigente del settore lavori pubblici e il comandante della polizia municipale. Seguiranno gli incontri con le parti politiche e con i rappresentanti delle categorie economiche della città.
Se ci saranno, come sembra possibile, le elezioni anticipate, si andrà alle urne a marzo, altrimenti a giugno, in contemporanea con gli altri comuni della provincia.