Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Nazionale

Caso Ruby. Inchiesta nata dopo la notte passata in questura

In foto: A quanto si è appreso, l'inchiesta, affidata al pm Antonio Sangermano e ai procuratori aggiunti Pietro Forno e Ilda Boccassini di Milano, è scaturita dalle relazioni della Questura e del Tribunale dei minorenni, fatte pervenire alla Procura dopo la notte passata da Ruby negli uffici di via Fatebenefratelli
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 8 nov 2010 17:12 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Notte conclusasi con l’affidamento della giovane alla consigliera regionale lombarda Nicole Minetti, indagata assieme a Emilio Fede e Lele Mora. Non c’é dunque alcun collegamento tra l’indagine sul caso Ruby e un’altra precedente inchiesta del pm Sangermano sulla prostituzione, indagine quest’ultima che aveva portato lo stesso pm a rivolgersi al ‘collega’ Frank Di Maio, titolare di un’altra inchiesta simile. Non ci sarebbero nemmeno ‘contatti’ tra il nuovo filone ‘Vallettopoli’ aperto nei mesi scorsi dal pm Di Maio e gli accertamenti sulla vicenda della giovane marocchina. L’inchiesta sul caso Ruby, inoltre, dovrebbe concludersi, a quanto si è appreso, a cavallo tra febbraio e marzo prossimi, a meno che i pm non chiedano una proroga delle indagini. Al momento gli inquirenti stanno svolgendo soprattutto “esami documentali”, ossia stanno leggendo e confrontando i verbali degli interrogatori, le intercettazioni e gli altri elementi di indagine. E’ ancora, invece, in fase “preliminare” l’inchiesta ereditata dai magistrati di Palermo con al centro i racconti della escort Nadia Macrì, che ha parlato di festini a luci rosse nelle residenze del premier. (ANSA)

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO