Indietro
sabato 24 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Calcio. Il Real Rimini travolge il Cesenatico (1-5) ed è terzo

In foto: Doppietta di Procopio, eurogol di Casolla e nel finale a segno Piccolo e Meloni. Sull'1-0 Verì para un rigore a Teodorani, che poi sigla il gol della bandiera per i rossoblù.
di    
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 4 nov 2010 01:09 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Continua il momento magico del Real Rimini F.C. che vince anche a Cesenatico e aggancia il gruppo che occupa il terzo posto in classifica. Con Iacobelli squalificato e Ristic in panchina, i biancorossi hanno subito messo la partita in discesa: gol dopo 4′ con Procopio, superiorità numerica dopo 16′ e raddoppio con una prodezza di Casolla al 26° dalla distanza – si legge in una nota della società biancorossa -. Anche Verì ha fatto ampiamente la sua parte, parando un calcio di rigore a Teodorani sull’1-0 (23°) e respingendo almeno altre tre conclusioni che con un altro portiere avrebbero avuto miglior sorte. Nella ripresa Teodorani ha riaperto i giochi dopo 3′, poi Procopio ha ristabilito le distanze con un calcio di punizione dai 18 metri. Nel finale Piccolo ha chiuso i conti con un destro da fuori area.

IL TABELLINO
CESENATICO (4-3-3): Di Leo; Genestreti (18° st Pignataro), Filipponi, Groppi; Teodorani, Speranza, Farabegoli, Novi; De Matteo () Rossi (12° st Simoni), Filiaggi. A disp.: Bacchilega, Bari, Politi, Sacchetti. All.: Ferri.

REAL RIMINI (4-2-3-1): Verì; Gambini, Mandorlini, Zarini F. (11° st Righetti), Cenciarini; Di Giulio, Rocco (31° st Renzi); Audino, Piccolo, Casolla; Procopio (40° st Meloni). A disp.: Temeroli, Bolzonetti, Becci, Silvestro. All.: Iacobelli (squalificato, in panchina Ristic).

ARBITRO: Dal Borgo.

MARCATORI: 4° e 24° st Procopio, 26° Casolla, 3° st Teodorani, 41° st Piccolo; 48° st Meloni.

NOTE: ammoniti Cenciarini (R), Piccolo (R), Procopio (R), Righetti (R), Speranza (C); espulso Filiaggi al 16° ; recuperi 1′ pt e 3′ st; calci d’angolo 6-3; spettatori 250 circa.

CRONACA
PT. 4° GOL REAL RIMINI: azione caparbia di Audinio sulla destra, cross per Procopio e girata di prima in fondo al sacco.
5°: Piccolo calcia dai 20 metri cercando di sfruttare il terreno viscido, ma Di Leo blocca a terra.
9°: ripartenza del Real con Piccolo che sventaglia per Audino sulla destra, l’esterno crossa, Casolla controlla ma poi finisce a terra senza trovare il tempo per la battuta.
18°: su azione da calcio d’angolo Zarini, ben piazzato, non trova lo spazio per la conclusione.
19°: De Matteo è autore di un buono spunto sulla sinistra, batte a rete ma Verì blocca sicuro a terra.
23°: azione corale del Real tutta di prima, la difesa del Cesenatico.
23°: rigore per il Cesenatico per fallo di Cenciarini su Teodorani. Verì blocca la conclusione di Teodorani tuffandosi a sinistra.
26°: Rossi protagonista di una bella azione personale con battuta dal limite dell’area, ma Verì.
26° GOL REAL RIMINI: Casolla firma il raddoppio con un destro a giro da fuori area che raccoglie applausi da tutto il pubblico.
29°: De Matteo cerca il gol dai 30 metri, la palla è indirizzata sotto la traversa ma Verì è reattivo e spedisce il pallone in calcio d’angolo.
33°: il Real sfiora il terzo gol con un colpo di testa di Piccolo su punizione cross di Di Giulio da destra. La palla sfiora il primo palo e termina sul fondo.
41°: buona chiusura di Cenciarini che sbroglia una matassa piuttosto complicata nell’area piccola.
43°: punizione.

ST. 1°: Le due squadre ripresentano gli stessi protagonisti del primo tempo.
3°: Punizione di Groppi smorzata dalla barriera, poi la difesa biancorossa libera.
3°: GOL CESENATICO: Teodorani raccoglie un assist di Matteo sulla destra e in diagonale batte Verì.
6°: Speranza conclude dai 25 metri, la palla rimbalza sull’erba bagnata ma Verì è sicuro nell’intervento.
9°: De Matteo prova la conclusione di potenza trovando la deviazione di un difensore, palla in calcio d’angolo.
11°: Zarini lascia il campo per Righetti.
12°: nel Cesenatico Simoni rileva Rossi.
18°: entra anche Semeraro per De Matteo.
19°: il Cesenatico sfiora il pareggio con un colpo di testa ma il pallone è fuori.
20°: Pignataro rileva Genestreti.
21°: Speranza ci prova ancora da lontano, Verì in due tempi neutralizza la conclusione.
23°: GOL REAL RIMINI: Casolla conquista una punizione dai 18 metri, Procopio dice “batto io” a Di Giulio e poi dimostra di avere ragione, 3-1.
25°: Teodorani non si arrende e conclude a pochi metri dalla porta, Verì è un muro.
28°: Casolla si divora la doppietta personale a tu per tu con Di Leo consegnandogli di fatto il pallone.
31°: entra Renzi per Rocco.
32°: Piccolo si lancia in un’azione individuale ma a pochi passi dalla porta la sua conclusione viene smorzata in angolo.
35°: ancora Piccolo dalla distanza, palla fuori.
39°: Verì dice no anche a Pignataro da non più di due metri.
40°: Meloni rileva Procopio, applausi.
41° GOL REAL RIMINI: Piccolo da fuori area infila l’angolo basso alla destra del portiere.
45°: Verì mostruoso sul sinistro ravvicinato di Simoni.
48° GOL REAL RIMINI: c’è gloria per il closer specialista Meloni con un rasoterra incrociato.

IL DOPOGARA
PRETELLI, RISTIC
Soddisfatto e lungimirante il presidente Pretelli: “vediamo se la squadra è matura per le responsabilità che la nuova situazione comporta. Fin qui quando abbiamo sbagliato c’era qualche alibi da concedere. Adesso ci sarebbe da mangiarsi le mani se vanificassimo questo scorcio di stagione. Drago Ristic, vice di Iacobelli, ieri in panchina, commenta così il 5-1: “è stata una gara molto aperta, poi noi abbiamo fatto valere la nostra maggiore qualità individuale e collettiva. Ringrazio Iacobelli per la fiducia e la possibilità di gestire la gara”.

Grande protagonista è stato Gianluca Procopio, autore di una doppietta. La seconda rete, su punizione, l’ha fortemente voluta: “Mi ha detto batto io – spiega il tiratore designato Di Giulio -, e l’ho lasciato fare. Ha avuto ragione lui. Forse la barriera non è stata perfetta ma lui l’ha calciata veramente bene”.

Così Verì sul rigore: “è stato importante per il momento in cui è arrivato, ha restituito fiducia in un momento delicato. Da lì è nata la vittoria”.

(nella foto di Nicola Serafini, la punizione vincente di Gianluca Procopio per il momentaneo 3-1)