Indietro
sabato 31 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Basket. Immobiliare Spiga-Umana Venezia 64-67 finale

In foto: Rimini perde il confronto tra seconde, ma esce a testa alta dal "105 Stadium". Gran secondo tempo di Vukcevic (20 punti in 20 minuti), dopo un primo tempo in sordina.
Il tabellino.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 14 nov 2010 18:34 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I due punti in palio al “105 Stadium” nello scontro tra seconde della classe li porta a casa l’Umana, che raggiunge Udine in vetta, ma l’Immobiliare Spiga esce dal parquet a testa alta e tra gli applausi dei tanti riminesi accorsi per assistere al big match del settimo rintocco di Legadue.
Caja deve fare a meno di Scarone e Roderick, due uomini da quintetto spesso decisivi. Nonostante le due assenze pesantissime, soprattutto contro un trio d’esterni da paura come quello a disposizione di coach Mazzon, nonostante un 5/22 da tre che urla vendetta e un 15/23 ai liberi da censura, Rimini si arrende solo nei secondi finali. Ancor più del 64-67 impresso sul tabellone al 40′, fotografa al meglio il grande equilibrio in campo il 74-75 nella valutazione.
Nel primo quarto si segna pochino: 10-15, con soli due orogranata in gol: Clark 11, Slay 4. La differenza la fa il tiro da 3: 0/6 per i Crabs, 3/6 per la Reyer.
Venezia tenta il primo allungo importante in apertura di seconda frazione: 10-18 dopo una tripla di Slay, per subire poi un break di 8-0 griffato Tomassini, autore di 7 punti di fila, anche se quello del pareggio è frutto di un 1/2 dalla lunetta di Gurini (18-18). Al 20′ però avanti, e di 9 lunghezze, c’è sempre l’Umana: 28-37.
Un siluro di Clark 30” dopo la ripresa delle ostilità consegna ai lagunari il massimo vantaggio: +12 sul 28-40. I biancorossi non mollano la presa e grazie alla zona che blocca l’attacco ospite e al risveglio di Vukcevic (2 punti nei primi 20 minuti, 10 nel solo terzo parziale ai quali ne seguiranno altrettanti nell’ultimo) si rifanno sotto (49-50 al 30′). I ragazzi di Caja non si danno per vinti neanche dopo il nuovo strappo veneziano: 49-56 dopo la tripla di Young. E’ ancora Gurini a firmare il pareggio: 56-56 a -5’26”. Ci vuole un’altra tripla, contestata per un piede sulla linea dei 6 metri e 75, dell’ex Reggio Emilia per indirizzare la partita verso Venezia: 59-65 a -43”. I Crabs ci provano fino alla fine: a -2”, con Rimini sotto di tre (63-66), Vukcevic in lunetta realizza il primo e sbaglia volutamente il secondo, Young si fionda sul pallone e a tempo scaduto scrive il +3 per i suoi.

Top scorer dell’incontro Vukcevic, autore di 22 puinti. Clark si ferma a 21. Doppia doppia per Lollis: 15 punti più 16 rimbalzi. Zero punti per Filloy.

(nella foto Bove, l’ala della Spiga Dusan Vukcevic, miglior marcatore dell’incontro)

Notizie correlate
di Redazione