Indietro
sabato 31 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Basket B Dil. Intervista a Francesco Bedetti, protagonista di Angels-Rovereto

In foto: Il più piccolo dei fratelli Bedetti a disposizione di coach Padovano ha giocato i cinque minuti finali alla grande, realizzando 9 punti.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 24 nov 2010 18:03 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ultimo sguardo su quel 63-37 con Rovereto, ultime occhiate a quanto è successo e dunque riviviamo con Francesco Bedetti la partita e in special modo quei cinque minuti finali nei quale lui e Niccolò Rinaldi hanno avuto modo di mettersi in mostra con buone giocate – si legge in una nota della società clementina -. È arrivata quasi la doppia cifra per il minore dei fratelli Bedetti (classe ’93, lo ricordiamo), uno spezzone di gara coi fiocchi, pur con la consapevolezza che l’esito del match non era in discussione.

«Mi sono trovato bene, ero sciolto e ho cercato di fare il meglio possibile. Magari rispetto ad alcune partite che gioco nelle giovanili, in B Dilettanti ti capita di trovarti con più adrenalina. Eravamo in casa e mi hanno
fatto piacere tante cose, compresi i tanti amici sono venuti a darmi il “cinque”».

È andata bene anche tecnicamente.
«Mi sono entrati i primi due tiri e di questo sono contento, visto che ci sto lavorando con Paolo Carasso.
Poi è stato bravo Pesaresi ha darmi due palloni molto belli e un grazie a tutta la squadra che nel finale ha cercato me e Niccolò».

Un +26 che fa da cornice a un periodo davvero d’oro.
«Il momento è molto buono, siamo riusciti ad adattarci subito bene alla B rischiando di vincere subito la prima partita a Bassano. Poi ce le siamo giocate tutte e le abbiamo anche vinte, sbagliando solamente il match interno con Cavriago. Possiamo dar fastidio a tutti».

Sabato si va a Ravenna, altro squadrone.
«Davvero una bella squadra, un bel gruppo che abbiamo avuto modo di vedere all’opera nelle amichevoli precampionato e in Coppa. Maioli sotto canestro sa essere dominante e fuori hanno degli esterni molto pericolosi. Ci sarà da stare attenti».

(nella foto, Francesco Bedetti)