domenica 20 gennaio 2019
In foto: Finisce anzitempo l'avventura sammarinese di un deludente Simone Bolelli (testa di serie numero 6) che, dopo aver faticato già al primo turno, viene piegato in tre set dal cileno Aguilar. Bene invece Cipolla che supera il numero 66 del mondo Olivier Rochus.
di    
lettura: 2 minuti
gio 5 ago 2010 09:44 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

In attesa di un giovedì davvero ghiotto per gli appassionati con in campo nell’ordine Filippo Volandri (secondo incontro sul Centrale dalle 16), Potito Starace (dalle 20) e Matteo Trevisan si è definito il primo quarto di finale della 23.ma edizione degli Internazionali di San Marino: a giocarlo nella parte centrale del tabellone saranno il portoghese Rui Machado, che ha fatto suo il derby lusitano con il connazionale Frederico Gil, quarta testa di serie (n.83 della classifica), e l’olandese Robin Haase, il quale dopo aver eliminato il francese Edouard Roger Vasselin, n.8 del seeding, ha superato la classica prova del nove, confermando di possedere un notevole potenziale (del resto è stato fra i primi 60 del mondo prima che problemi al ginocchio, con due operazioni, ne bloccassero l’ascesa) battendo in tre set l’argentino Maximo Gonzalez, nel primo turno giustiziere di Stefano Galvani.
Nel torneo di doppio, invece, termina l’avventura nel ‘Cepu Open’ di Diego Zonzini: il giovane sammarinese, premiato con una wild card per il tabellone principale sia in singolo che in doppio dal direttore del torneo Christian Forcellini, in coppia con Matteo Trevisan, è stato sconfitto dal duo sudamericano Aguilar-Junqueira.

In serata anche Flavio Cipolla si è qualificato per i quarti di finale del ‘San Marino Cepu Open’. Il 26enne tennista romano, attualmente n.259 della classifica mondiale (ma esattamente un anno fa è stato n.99 del computer, suo best ranking), ripagando la fiducia degli organizzatori che gli hanno concesso una wild card per il tabellone principale, ha fermato la corsa del belga Olivier Rochus, n.66 del computer Atp e seconda testa di serie del torneo: dopo essersi aggiudicato 6-3 il primo set e aver condotto 4-2 il secondo, il belga ha subito la rimonta del capitolino, che gli ha annullato anche due match point, per poi far suo a zero il tie break. E al cambio campo Rochus si è ritirato per problemi muscolari alla coscia. Sorpresa nell’ultimo incontro di 2° turno del programma di mercoledì. Il bolognese Simone Bolelli, testa di serie n.6 del torneo, è stato eliminato dal cileno Jorge Aguilar con il punteggio di 4-6 6-3 6-4 in 2 ore e 31′ di gioco.

Altre notizie
Basket C Silver

Titans beffati a Todi

di Icaro Sport
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna